Punti mare a Budva

Le spiagge di Budva.

La riviera di Budva è un tratto di costa bellissima che si estende per ben 38 km e che gode di 35 spiagge sabbiose, baie, insenature e calette nascoste. Spesso le troviamo in perfetta alternanza, tra spiagge pubbliche e private anche sullo stesso tratto di costa: le prime non sono mai troppo affollate, le seconde offrono servizi di alta qualità a prezzi modici. Per intenderci, il classico twin set di ombrellone e 2 sdraio/lettini costa solitamente intorno ai 10 € in totale.

La spiaggia più importante: Becici

Becici è la spiaggia più importante di Budva: lunga 2 km, è stata riconosciuta tra le più belle di Europa da qualche anno a questa parte. Qui è possibile trovare ogni comfort con strutture balneari molto ben attrezzate. Non a caso questa spiaggia è stata scelta dall’organizzazione del Samsara di Gallipoli in versione Deluxe come location per il suo nuovo lido: nulla a che vedere con i beach party gallipolini o di Riccione, il nuovo format trova il suo punto di forza nel servizio – spiaggia. Un ottimo ristorante con cucina italiana rende sempre molto piacevoli le giornate degli ospiti. La spiaggia è raggiungibile in pochi minuti di ShuttleBus – proposto nell’offerta viaggiuniversitari.it – o taxi, che costa ugualmente pochi euro.

Ploce Beach

Mai sentito parlare del Ploce? Forse no, ma di sicuro i vostri amici che hanno già visitato Budva vi avranno riempito la Home con questo Twag! E’ una suggestiva struttura scavata nella roccia a picco sul mare, sviluppata su più livelli. Ogni pomeriggio l’AfterBeach party in zona piscina infiamma la già calda atmosfera:  decine di ombrelloni piantanti al suo interno permettono di sorseggiare drink mentre tutti intorno ballano ricoperti di schiuma. Il tragitto è breve, ma il bus è necessario per raggiungere la spiaggia.

Trincica Zalaz

Impronunciabile, vero? Ecco perchè tra noi e con i nostri ospiti, la chiamiamo Spiaggia Selvaggia: più comodo e fortemente indicativo! Si tratta di un minuscolo lembo di terra, raggiungibile solo via mare, in taxi boat. Una costa frastagliata tutta da ammirare durante il giro in barca si schiude su una spiaggetta isolata e con pochi ombrelloni e sdraio, ai piedi di un gadzebo in legno dove poter gustare il pescato del giorno, cucinato per i nostri ospiti dalla gente del posto. Una giornata da ricordare, surreale per quanto bella!

La spettacolare Sveti Stefan

Verso Sud si trova la spiaggia di Santo Stefano, conosciuta dai montenegrini come Sveti Stefan: un suggestivo isolotto collegato alla terraferma da una lingua di sabbia dorata. In passato era un paese di pescatori, poi – durante gli anni di Tito – tutti gli abitanti furono costretti a trasferirsi sulla terraferma, in quanto il dittatore slavo decise di trasformare l’isolotto in un hotel di lusso. Dunque, ormai da tanti anni, è possibile passeggiare per le sue caratteristiche vie solo se si soggiorna in una delle sue abitazioni. La maggior parte dei turisti, quindi, può solo fotografare da lontano, pur se si può trascorrere la giornata sulla spiaggia a sud dell’isolotto dalla quale si riesce a godere da vicino del panorama. Invece per gli ospiti dell’Hotel è dedicata la spiaggia a Nord, conosciuta anche come la spiaggia del Re. Se invece si decide di fare una piccola escursione tra una vegetazione rigogliosa e scogli rossastri si può raggiungere la bella Spiaggia della Regina. Infatti, c’è da dire anche che negli anni ’30, in un’area costiera di fronte all’isolotto, venne costruita Villa Miločer, utilizzata poi come residenza estiva dalla regina di Jugoslavia, Marija Karadordevic. Per questo motivo, poi, queste due spiagge hanno preso il nome del Re e della Regina.

Jaz e la Grotta Blu

Sulla costa ad Ovest di Budva si trova la spiaggia di Jaz: è una delle spiagge più lunghe del litorale ed è fatta di sabbia e ciottoli, da Nord è raggiungibile solo via mare, ma da qui si può ammirare la famosa Grotta Blu (Plava spilja). Ad ogni modo, su questa grande spiaggia è possibile davvero fare tante cose: vengono organizzati tour guidati in barca, escursioni in canoa o kayak o – se si vuole superare ogni limite – ci si può arrampicare su uno scoglio alto 7 metri e tuffarsi direttamente dall’apice. Infine, si sappia che è una spiaggia spesso attiva anche di notte con eventi di vario genere, manifestazioni culturali e festival musicali.

Le spiagge più tranquille

Per chi invece desidera spiagge meno movimentate c’è Petrovac. Se poi si vuol scegliere zone davvero poco frequentate, basterebbe allontanarsi un paio di km da qui: c’è la lunga spiaggia di Buljarica fatta in parte di sabbia e in parte di ghiaia o anche gli isolotti di Katric e St. Sundav che sono davvero due paradisi naturali: il secondo è molto gettonato dagli amanti delle immersioni.

L’isola di San Nicola

È una delle attrazioni principali del Montenegro e si trova a poca distanza dalla costa di Budva: si tratta di una riserva naturale, piena di cale, spiaggette ed insenature soprattutto nella parte meridionale. L’ideale per chi desidera trascorrere una giornata in assoluto relax.

I tramonti di Plavi Horizonti

Plavi Horizonti si trova a nord del Paese, nella penisola di Lustica ed è un punto mare fantastico trovandosi nella macchia mediterranea. Ha una meravigliosa forma a mezzaluna, è completamente circondata dalla vegetazione ed è un punto ideale per ammirare i tramonti.

I 13 km diUlcinj

La Spiaggia grande di Ulcinj è la spiaggia di sabbia fine più grande del Montenegro, lunga ben 13 km. La sabbia è scura e per questo il fondale appare poco limpido, ma la poca trasparenza non è certo sinonimo di inquinamento: le acque risultano essere tra le più pulite di tutta la costa montenegrina. Su questa spiaggia si riescono a trovare diverse strutture balneari a buon prezzo: servizio spiaggia, bar e ristoranti sono tra i più economici del Montenegro, con pochi euro si può vivere davvero una bella giornata. Tra l’altro, per alcuni tratti di questa lunghissima spiaggia, si possono praticare windsurf e kitesurf. Per altri tratti, invece, è preferita dai nudisti.

Slovenska è la spiaggia più centrale

Slovenska è la spiaggia principale di Budva, molto affollata nei mesi estivi e dotata di ogni servizio per soddisfare le esigenze di tutti sino a notte inoltrata. La spiaggia è di sabbia e ciottoli: sicuramente non si tratta del punto mare più bello, ma considerando la sua centralità rispetto alle principali attrazioni di Budva, non ci su può proprio lamentare. Tra l’altro, lungo la riva, c’è un curato percorso pedonale che porta sino alla Città Vecchia.

Mogren

Mogren si trova alle spalle del monte Spas ed è caratterizzata da due piccole spiagge sabbiose che sono collegate tra di loro da una galleria. Si sviluppa tra una rigorosa vegetazione mediterranea che espande il suo odore fino alle acque cristalline. Questa spiaggia si può raggiungere anche a piedi attraverso un sentiero asfaltato che parte dalla Città Vecchia.

Drobni Pijesak

La spiaggia di Drobni Pijesak ha un nome molto curioso: letteralmente significa sabbia in polvere, ma in realtà è composta da ciottoli bianchi come la neve che da lontano creano un effetto ottico curioso, facendo pensare che sia sabbia. La spiaggia è una mezzaluna circondata da vegetazione e con nessuna costruzione ad intaccare la sua naturale bellezza.

Kraljicina da i sassolini rossastri

La Spiaggia Kraljicina, presso Canj, è molto caratteristica: i sassolini rossastri e il colore del mare verde smeraldo la rendono unica. La spiaggia si divide in due parti: una parte è attrezzata con ombrelloni e sdraio (e un essenziale servizio di bar-ristorante) e l’altra parte è libera.

Lascia un commento

Articoli correlati

Are U In?

La community di viaggiuniversitari.it: ci conosciamo sui social e ci vediamo in viaggio!
Online. Offline. Community

Categorie del Blog

Approfitta dell’operazione #smart di viaggiuniversitari.it prenotando con un piccolissimo acconto!

La prenotazione è low-cost, flessibile, rimborsabile e sicura!