Le Spiagge di Corfù

Corfù – Il paradiso verde dello Ionio

L’isola di Corfù è una delle più belle del Mediterraneo ed è definita il Paradiso verde dello Ionio per la sua natura a tratti incontaminata. Questo aspetto spesso selvaggio si combina in ogni angolo dell’isola con punti mare favolosi e spiagge sempre diverse, dando vita a panorami variegati e paesaggi mozzafiato.

La spiaggia di Ipsos

La spiaggia più conosciuta, soprattutto perché è il centro della movida dell’isola, è la lunga spiaggia di Ipsos, situata sulla costa orientale dell’isola – a nord di Corfù Town – con alle spalle la strada dove si trovano numerosi negozi, piccoli supermercati, bar e locali. La spiaggia in ciottoli di Ipsos è bagnata da un mare limpido con un fondale poco profondo ed offre una bella vista del monte Pantokratos, che sorge alla sinistra del litorale. Il lungomare è pieno di fast food dove mangiare con pochi euro e bar dove rilassarsi con un caffè (… greco) e ripararsi un po’ dal sole. Inoltre, per i ragazzi che amano gli sport acquatici, va sicuramente segnalato il famosissimo Sport Center di Ipsos: divertimento assicurato!

La spiaggia di Dassia

A 3 km da Ipsos c’è la spiaggia di Dassia, situata sulla costa orientale dell’isola, anch’essa dunque con vista sul monte Pantokratoras. Si tratta di una località molto popolare e frequentata, dall’ambiente tipicamente internazionale poiché caratterizzato da numerosi complessi alberghieri con turisti proveniente da ogni dove. La spiaggia è ampia, lunga e fatta di sassi e sabbia ed è attrezzata con sdraio ed ombrelloni; si possono svolgere sport d’acqua ed in certi punti – alle sue spalle – presenta delle piacevoli zone verdi punteggiate da palme, con un mare sempre cristallino. La spiaggia non è quasi mai battuta dal vento e per questo il mare è sempre calmo, molto limpido, addirittura trasparente, nonché poco profondo. Tra i  “beach club” consigliamo l’Edem: uno stabilimento davvero delizioso pieno di arredi in bambù e piante dal sapore tropicale. Nonostante sia ampiamente frequentato, è molto intimo. Al tempo stesso una delle strutture più belle di Corfù è il Malibu Beach Club, veramente strepitosa in termini di qualità dei servizi: piscina, bar, ristorante dove si mangia molto bene, grandi lettoni dove prendere il sole con il proprio gruppo di amici. Problema: non accetta prenotazioni, chi prima arriva meglio alloggia.

La spiaggia di Marathias

Tra le spiagge più belle di Corfù perché molto ampia, spaziosa e con un litorale sabbioso quasi immenso. Il mare è limpido e pulito, anche se c’è da dire che spesso i forti venti creano qualche problemino incidendo sulla “pulizia” delle acque disseminando alghe. La cosa che i nostri apprezzano di più è che la spiaggia è molto grande ed è di sabbia finissima, cosa che gli italiani amano molto e che a Corfù non è così scontata! La spiaggia è circondata da dune di sabbia che ricordano un paesaggio quasi lunare. Tanti gli stabilimenti balneari disponibili, ma noi di viaggiuniversitari.it al mattino preferiamo il Wave dove organizziamo BeachParty a seguire. Piccola pecca, oltre il clima spesso ventilato come accennato prima, è la difficoltà nel raggiungerla ecco perché consigliamo di farlo in auto o con i bus organizzati dalle agenzie che propongono questo tipo di escursione. Ovviamente, tra loro anche noi di viaggiuniversitari.it!

La spiaggia dorata: Glyfada

A 16 km da Corfù città c’è la spiaggia di Glyfada, vicino Pelekas. Una spiaggia lunga e larga di soffice sabbia dorata, con scogliere ricoperte di alberi e formazioni rocciose nel mare cristallino. E’ possibile trovare attrezzature per sport acquatici e nelle vicinanze della spiaggia negozi e taverne. Vera punta di diamante della spiaggia di Glyfada è il Pazuzu beach club: lettoni a baldacchino, ristorante, bar e area per l’after beach party più figo dell’isola! Negli ultimi anni i più importanti Top Djs fanno tappa qui tra le 17 e le 22 circa.

La spiaggia di Kerasia

Se si decide di fare un’esperienza in barca e raggiungere luoghi incontaminati, lontani dalla città, allora c’è da consigliare la spiaggia di Kerasia. Una piccola baia utilizzata fin dall’antichità come punto di approdo per le piccole imbarcazioni che trasportavano ciliegie ed infatti il nome Kerasia in greco significa albero di ciliegio. E’ situata nell’estremità nord orientale dell’isola e dista circa 35 km dalla città di Corfù. E’ una bella spiaggia di ciottoli bianco-perlati, incastonata in una baia molto pittoresca, ricoperta da una vegetazione di cipressi, ulivi, eucalipti e ciliegi. Proprio per questo motivo il mare assume un colore verde smeraldo.

Non è uno scioglilingua: Paleokastrista

Se si cerca un punto mare diverso dal solito, dove poter fare anche aperitivo, Paleokastrista va inserita nella todolist della propria vacanza in Grecia. La baia è situata ai piedi del villaggio omonimo e non è esattamente dietro l’angolo per chi alloggia in zona Ipsos, in quanto parliamo di circa una ventina di km da percorrere in 30 – 40 min di scooter. Il percorso è comunque alla portata anche dei guidatori meno esperti ed assicuriamo i nostri lettori che…ne vale la pena!

Ci sono 6 spiagge ciottolose sparse in tutta l’area circostante, circondate da una fitta vegetazione tipica della macchia mediterranea, dai colori intensi e variopinti. La spiaggia principale di Paleokastrista è molto piccola e frequentata, caratterizzata da un piccolo litorale di sabbia chiara e rocce, bagnato da un mare straordinariamente turchese. Facendo un salto sui social alla ricerca della località la tua home sarà letteralmente invasa dalle foto del Beach Bar La Grotta, tappa da non perdere per fare aperitivo in una location scavata nella roccia. Per raggiungere il beach bar c’è un percorso con centinaia di gradini, ma giunti a destinazione l’effetto WOW è garantito. Da Paleokastritsa è possibile noleggiare piccole imbarcazioni per visitare le spiagge dell’insenatura: una menzione particolare merita certamente ParadiseBeach.

La spiaggia di Barbati

La Spiaggia Barbati di Corfù, situata 20 chilometri a nord di Corfù Town, vicino al villaggio omonimo. Per raggiungere questa spiaggia di sabbia e ciottoli, premiata con la Bandiera Blu per la pulizia delle sue acque, bisogna partire da Ipsos in direzione promontorio di Pantokratos. La strada in scooter non è delle più agevoli per le tante curve, ma pochi minuti di sacrificio e si è nella bella cittadina di Barbati. Per raggiungere il mare occorre percorrere una delle ripide discese che conducono in spiaggia: all’andata è tutto semplice, al ritorno quando se si è in due con lo scooter non è raro vedere il secondo passeggero salire a piedi 🙂

Nei pressi della spiaggia sorgono diversi bar e ristoranti di buona qualità – su tutti il Bahia Mare – e c’è inoltre una comoda area verde dove rilassarsi all’ombra degli ulivi. Da non perdere!

Krouzeri e i suoi contrasti

Infine, ma non per ultima, c’è da citare la spiaggia Krouzeri, situata a 25 chilometri a nord di Corfù Town: è una delle più spettacolari dell’isola per il contrasto di colori che offre. Oltre a presentare un mare cristallino ha servizi turistici eccellenti ed un impeccabile manutenzione del litorale. La spiaggia è di ciottoli bianchi e piatti, misti a della sabbia dorata.

Insomma, se una delle prerogative principali nella scelta della propria vacanza è il bel mare, sicuramente Corfù può considerarsi una destinazione appetibile per queste incredibili risorse e il buonissimo rapporto qualità/prezzo. Questi alcuni dei motivi per cui Corfù è scelta – da oltre 30 anni – dai giovani di mezza Europa.

Lascia un commento

Articoli correlati

Are U In?

La community di viaggiuniversitari.it: ci conosciamo sui social e ci vediamo in viaggio!
Online. Offline. Community

Categorie del Blog

Approfitta dell’operazione #smart di viaggiuniversitari.it prenotando con un piccolissimo acconto!

La prenotazione è low-cost, flessibile, rimborsabile e sicura!