Le più belle spiagge di Corfù

Dove Dormire in Vacanza a Budva
Dove dormire a Budva
26 luglio 2017
Recensioni ed Esperienza Viaggi Universitari
Da ospite a friend: le avventure del vostro Peppepoint
4 ottobre 2017

Se stai pensando di organizzare una vacanza d’estate a Corfù, potresti trovare utili alcuni consigli su quali spiagge vedere.

L’isola di Corfù è una delle più belle del Mediterraneo ed è definita il Paradiso verde dello Ionio per la sua natura a tratti incontaminata. Questo aspetto spesso selvaggio si combina in ogni angolo dell’isola con punti mare favolosi e spiagge sempre diverse, dando vita a panorami variegati e paesaggi mozzafiato.

Come scegliere la spiaggia di Corfù che fa al caso tuo? La posizione degli alloggi scelti per te da viaggiuniversitari.it ti permetterà di scoprire i punti mare più belli dell’isola, specialmente quelli della zona nord-est.

Ipsos

È la spiaggia più vicina agli alloggi. Di grandi dimensioni ed interamente di sabbia, si sviluppa in lunghezza seguendo il delizioso lungomare, all’estremità del quale sorge un porticciolo. La lunga lingua di sabbia di Ipsos è bagnata da un mare limpido con un fondale poco profondo ed offre una bella vista del monte Pantokratos, che sorge alla sinistra del litorale.

Dassia

Spiaggia stretta e lunga, composta di sassolini e sabbia, corre lungo tutto il paese. Quasi mai è battuta dal vento e per questo il mare è sempre calmo, molto limpido, addirittura trasparente, nonché poco profondo. Poco al largo è stata costruita una piattaforma da cui tuffarsi o da cui si parte per praticare sport acquatici.

Barbati

Per raggiungere questa spiaggia di sabbia e sassolini (premiata con la Bandiera Blu per la pulizia delle sue acque), bisogna seguire la via che parte dalla strada costiera e scende verso il mare. Nei pressi della spiaggia sorgono bar, ristoranti e c’è una comoda area verde dove rilassarsi all’ombra degli ulivi.

Nisaki

Spiaggia di ciottoli bianchi e rocce, si caratterizza per la straordinaria limpidezza delle sue acque, qualità che ne fa una delle più apprezzate da chi pratica snorkeling. A destra e a sinistra della spiaggia si trovano piccole baie raggiungibili esclusivamente via mare: davvero imperdibili per chi ama la natura selvaggia.

Kaminaki

Una delle spiagge meno conosciute di Corfù, è composta da sassolini bianchi e si caratterizza per le piccole dimensioni e la grande profondità del fondale. È l’ideale per chi vuole esplorare la costa e le baie vicine, magari affittando una piccola barca direttamente sulla spiaggetta.

La spiaggia di Kerasia

Se si decide di fare un’esperienza in barca e raggiungere luoghi incontaminati, lontani dalla città, allora c’è da consigliare la spiaggia di Kerasia. Una piccola baia utilizzata fin dall’antichità come punto di approdo per le piccole imbarcazioni che trasportavano ciliegie (il nome Kerasia in greco significa albero di ciliegio).

È una bella spiaggia di ciottoli bianco-perlati, situata nell’estremità nord orientale dell’isola, distante circa 35 km dalla città di Corfù e incastonata in una baia molto pittoresca, ricoperta da una vegetazione di cipressi, ulivi, eucalipti e ciliegi. Proprio per questo motivo il mare assume un colore verde smeraldo.

Paleokastrista

Se si cerca un punto mare diverso dal solito, dove poter fare anche un aperitivo particolare, c’è Paleokastrista, situata all’interno del villaggio di Paleokastrista (da cui prende il nome), posta a circa 26 chilometri a nord ovest di Corfù città.
Ci sono 6 spiagge sabbiose e ciottolose sparse in tutta l’area circostante, circondate da una fitta vegetazione tipica della macchia mediterranea, dai colori intensi e variopinti. La spiaggia principale di Paleokastrista è molto piccola e frequentata, caratterizzata da un piccolo litorale di sabbia chiara e rocce, bagnato da un mare straordinariamente turchese. Ci sono piattaforme dove si può prendere tranquillamente il sole oppure – in diverse occasioni – si può prender parte ad aperitivi molto frequentati da giovani europei, scanditi da centinaia di watt di potenza in una location davvero da brividi.

Glyfada, la spiaggia dorata

A 16 km da Corfù città c’è la spiaggia di Glyfada, vicino Pelekas. Una spiaggia lunga e larga, di soffice sabbia dorata, con scogliere ricoperte di alberi e formazioni rocciose nel mare cristallino. È possibile trovare attrezzature per sport acquatici e nelle vicinanze della spiaggia, negozi e taverne.

Krouzeri e i suoi contrasti

Ultima ma non ultima, ecco la spiaggia Krouzeri, situata a 25 chilometri a nord di Corfù Town. È una delle più spettacolari spiagge di Corfù, specialmente per il contrasto di colori che offre.
Oltre a presentare un mare cristallino, ha servizi turistici eccellenti e un’impeccabile manutenzione del litorale. La spiaggia è di ciottoli bianchi e piatti, misti a della sabbia dorata.

Insomma, se per la tua prossima vacanze nelle isole greche cerchi anzitutto un bel mare, sicuramente Corfù può considerarsi una destinazione molto interessante, di certo da consigliare, tanto più se si considera il buonissimo rapporto qualità/prezzo. Sono questi alcuni dei motivi per cui Corfù è scelta – da oltre 30 anni – dai giovani di mezza Europa.

L'estate, per te, non finisce mai?

Iscriviti alla newsletter, ti terremo aggiornato sulle mete del 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *