Categorie
Blog

La vita notturna a Lisbona: dove andare a divertirsi di sera?

Nostalgica e affascinante di giorno e magica di notte, Lisbona è la meta perfetta per chi cerca un’esperienza di viaggio culturale ma anche divertente e, perché no, un pizzico romantica. Cene tipiche, drink, concerti, discoteche, panorami romantici, giri turistici notturni ma anche il divertimento alternativo ed eccentrico di alcuni suoi quartieri… Non importa quale sia la tua serata ideale, scommettiamo che la capitale portoghese sarà in grado di soddisfare qualsiasi tua esigenza? Ecco dove trascorrere le tue serate in pieno stile portoghese!

La serata a Lisbona inizia relativamente tardi. Se non vedrai gente affollare le sue strade prima delle 23, non ti preoccupare, è tutto normale. Se però sei già in giro e non sai cosa fare nel mentre, potrai scegliere di ammirare la città trasformarsi al tramonto da uno dei suoi tantissimi miradouros o facendo un giro sullo storico tram 28. Quando la serata si accende, poi, non ti resterà che scegliere dove fare baldoria!

Se sei curiosə di scoprire la tradizionale vita notturna della capitale, allora dovrai necessariamente catapultarti nei suoi quartieri storici! Non ti stupirà sapere che il centro della movida di Lisbona è proprio il suo Bairro Alto! Qui ristoranti tipici, cocktail bar, pub e club si susseguono nelle viuzze del quartiere. Lasciati travolgere dalla musica che risuona nelle strade e fai il pieno di cibo e cocktail buonissimi!  Sei più team caipirinha o caipiroska? Fossimo in te le proveremmo entrambe… E se vuoi goderti appieno l’essenza autentica della notte lusitana, allora non puoi resistere al richiamo delle note del Fado nel quartiere dell’Alfama! La maggior parte dei concerti si tengono proprio nei pressi del Museo del Fado, cuore pulsante del quartiere. Non ti puoi sbagliare!  

Per una serata dal mood più “alternativo” e fuori dai classici schemi, ti basterà visitare le Docas, in zona porto. Qui, il concept di movida è più hipster e si sviluppa attorno a vecchi magazzini ristrutturati per dare vita a negozi, ristoranti e ovviamente cocktail bar! Se l’idea ti piace, allora una tappa all’ LX Factory è quel che ci vuole.

Altrettanto poco tradizionale e super cool è la zona di Largo do Intendente Pina Manique.Qui l’atmosfera è decisamente più bohémien con i suoi locali all’aperto dove gustare un calice di vino o un bel boccale di birra artigianale! Tra tutti, ti consigliamo il centro culturale di Casa Independente che ospita mostre ed eventi musicali e ti accoglie per uno sfizioso aperitivo.

Se invece vuoi conoscere l’anima della festa più sfrenata della città, allora non ti resta che scegliere tra le tante discoteche di Lisbona! Le più famose e imperdibili sono tra Avenida 24 de Julho e Santa Apolónia. Si tratta delle zone preferite dai più giovani, soprattutto dopo aver fatto tappa al Bairro Alto. Generi musicali? House, lounge, techno… Ce n’è davvero per tutti i gusti! Ma se dobbiamo proprio consigliarvene una in particolare, beh, allora che sia K Urban Beach Club. In questo locale all’aperto che affaccia direttamente sul fiume potrai trovarti anche nel bel mezzo di una serata Erasmus! Figo, no?

E se tutto questo non ti basta e preferisci trascorrere una notte ancora più eccentrica e sfrenata, non dimenticare che la vita notturna di Lisbona è famosa anche per la zona Cais do Sodré, ex quartiere a luci rosse che oggi mantiene ancora lo spirito brioso di un tempo. Un esempio? L’attrazione principale del quartiere è la sua Pink Street a Rua Nova do Carvalho con i suoi locali che propongono spettacoli di burlesque e menù con cocktail dai nomi per niente sobri!

Avrai capito attraverso queste poche righe che annoiarsi di sera a Lisbona è impossibile, neppure mettendosi d’impegno! Dì la verità: ti è venuta voglia di trascorrere una (o più) serate nella coloratissima capitale portoghese tra le sue strade brulicanti e i vivaci locali, vero? Allora, non perdere tempo, dai un’occhiata al tour in minivan che viaggiuniversitari.it ha organizzato alla scoperta del Portogallo. Lisbona e tante altre meravigliose città ti aspettano insieme a 8 nuovi amici per un’esperienza davvero unica!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

La Top 10 delle birrerie di Monaco di Baviera: i locali dove bere la vera birra tedesca

Quando si parla di Monaco c’è chi pensa immediatamente alla squadra del Bayern e chi invece al celebre Oktoberfest! Se sei più fan del secondo, saprai anche che Monaco è la patria della bionda più famosa del mondo… la birra! Va da sé quindi che, se sei in viaggio per il capoluogo della meravigliosa Baviera, tra una visita e l’altra del centro storico e di tutte le sue attrazioni, l’occasione di concedersi una pausa rinfrescante è più che giustificata (per non dire addirittura obbligata)! Certo che però scegliere dove gustare un’ottima birra bavarese (o, perché no, fare un vero e proprio tour di degustazione) non è semplice. Ecco perché viaggiuniversitari.it ha stilato per te una lista di 10 birrerie da non perdere a Monaco di Baviera! In alto i boccali e Prost!

Hofbräuhau

Partiamo dalla prima della lista. L’Hofbräuhau è la più celebre di Monaco, ciò significa che una visita alla città, seppure breve, dovrà contemplare un pit stop almeno in questa birreria. Più di un semplice locale, è qui che vi aspetta un’autentica esperienza tutta bavarese. Con il suo Schwemme, grande salone dalle lunghe tavole di legno, le eleganti sale del Bräustüberl al primo piano, la Festsaal, dedicata alle feste al secondo piano e il suo biergarten esterno, siamo sicuri che ti conquisterà da subito… Al punto da diventare uno dei suoi Stammgäste (clienti abituali) con tanto di boccale personale in ceramica? Chi può dirlo!

Augustiner

Stiamo parlando nientepopodimeno che della birreria di proprietà della fabbrica di birra più antica di Monaco. Furono proprio i monaci agostiniani a fondarla nel 1328! Oltre che storica, questa birreria vanta anche la birra più buona di tutta Monaco (a detta di molti). Vorrai mica perdertela? L’ampio locale lo riconosci dalla folla che si accalca al suo ingresso: da un lato ristorante, dall’altro birreria, qui potrai gustare non solo birra ma anche ottimo cibo locale. Nota di merito per il bellissimo cortile interno affrescato e per l’immenso biergarten capace di ospitare fino a 5000 persone. Non abbiamo bisogno di convincerti, vero?

Hirshgarten

A proposito di immensi biergarten, forse possiamo registrare un record! L’Hirshgarten è la birreria all’aperto più grande non solo di Monaco ma di tutta la Baviera. Stiamo parlando di uno spazio che può ospitare fino a 8000 persone! Il motivo della sua immensità è proprio nella location: questa birreria sorge nel bel mezzo del giardino di una vecchia tenuta di caccia risalente al 1780. Qui potrai goderti una pausa rinfrescante immerso nella natura e gustare un’ottima birra accompagnata da qualche assaggio della cucina tipica bavarese o anche decidere di concederti un pranzo o una cena nel suo ristorante tipico se la fame non lascia scampo!

Paulaner

Questo nome siamo certi che lo avrai già letto e sentito nominare spesso anche in Italia. La stragrande maggioranza dei pub nostrani, infatti, ha tra le birre elencate sul menù almeno una Paulaner! Stiamo parlando di un marchio di birra conosciuto in tutto il mondo prodotta ovviamente nello storico birrificio di Monaco. A fondare questa birreria furono in questo caso i monaci dell’ordine di San Francesco da Paola nel ‘600 (ecco il perché del suo nome, qualora te lo fossi chiesto)! Lo stile del locale è ovviamente anche qui molto tradizionale con le classiche tavole e panche di legno e i camerieri in abbigliamento tipico bavarese ad accoglierti che contribuiscono a rendere l’atmosfera allegra e festosa. Da non perdere!

Weisses Brauhaus

Voglia di assaggiare una birra di frumento? Allora al Weisses Brauhaus sei nel posto giusto!Vera e propria istituzione di Monaco, questa birreria è specializzata proprio nella produzione di quest’ottima tipologia di birra. Diversamente dalle birre della tradizione bavarese, quelle di frumento si caratterizzano per un’alta fermentazione, gli intenditori la preferiscono soprattutto d’estate perché ritenute più rinfrescanti. Un viaggio in Baviera nei mesi estivi implica, quindi, una sosta in questa birreria speciale, non credi?

Löwenbräukeller

Forse non arriverà ad ospitare 8000 persone come l’Hirshgarten o 5000 persone come l’Augustiner ma anche la Löwenbräukeller non scherza mica? Questa birreriapuò infatti vantare un ampio salone con capienza massima fino a 2000 persone! Senza dimenticare anche qui un ampio biergarten all’aperto dove rilassarsi d’estate. Sontuosa, folkloristica e vivace in questa birreria potrai trascorrere una pausa gastronomica assaporando le prelibatezze della cucina tradizionale bavarese o goderti un po’ di sana baldoria con un bel boccale di una delle birre più famose, tra le protagoniste del celebre Oktoberfest!

Der Pschorr

Se sei nei paraggi del Viktualienmarkt allora non hai scuse: la birreria Der Pschorr, appartenente alla fabbrica Hacker-Pschorr, è proprio a due passi da te! Entra e goditi un’esperienza davvero autentica a prezzi modici! Ti piace il vintage? È qui che potrai assaggiare la birra spillata direttamente dalle botti di legno come ai bei vecchi tempi! Oltre alle tantissime pietanze tipiche, se ami il formaggio non puoi farti scappare l’occasione di assaggiare l’Obatzda, una sorta di Philadelphia da gustare rigorosamente sul pane con cipolle e erba cipollina. Approvato!

Spatenhaus

Voglia di un’esperienza elegante? Allora la migliore birreria è la frequentatissima Spatenhaus. Si trova in pieno centro ed è la casa della birra Spaten, prodotta da uno dei 6 birrifici della città. Oltre a mangiare dell’ottimo cibo della tradizione bavarese e gustare deliziose birre, potrai immergerti in un’atmosfera davvero incantevole grazie agli splendidi interni delle sale con le pareti affrescate. Perfetta per un’occasione speciale e… romantica!

Schiller Braeu

Va bene la tradizione e l’atmosfera bavarese autentica ma vorresti provare un locale un tantino più moderno e sobrio dove gustare un’ottima birra? Allo Schiller Braeu sei nel posto giusto: locale accogliente dove poter gustare una vasta selezione di birre bavaresi e ottimo cibo locale. Seppure di recente fondazione non si tratta di un semplice pub ma di una vera e propria birreria che offre ai suoi clienti birre di produzione propria. Inoltre, per i più curiosi, in questa birreria si tengono dei veri e propri tour di degustazione con tanto di attestato di partecipazione. Insomma, perché no?

Bier & Oktoberfest Museum

Ultima ma non per importanza, più che una birreria, parliamo del Museo della Birra e dell’Oktoberfest allestito nella casa borghese più antica della città nella brulicante Marienplatz. Una visita in questo particolarissimo posto ti darà la possibilità di conoscere la storia e i processi di produzione tradizionali che fanno dell’autentica birra bavarese una delle più apprezzate al mondo. Oseresti, poi, rifiutare delle ottime degustazioni? Un’immersive experience da fare almeno una volta nella vita, soprattutto se la birra è il tuo unico credo!

A leggere questo articolo ti è venuta voglia di provare tutte le birrerie di Monaco? Beh, buona fortuna! Ne abbiamo selezionate solo dieci ma, puoi crederci sulla parola, ovunque tu vada a Monaco potrai esser certo che bere una birra scadente è pressoché impossibile. Hai preso nota? Allora non ti resta che preparare lo zaino (e il fegato) e partire per questa splendida località tedesca!

Ancora non hai programmato il tuo viaggio in Baviera? No problem: scopri l’itinerario on the road di viaggiuniversitari.it e parti insieme a 8 nuovi amici. Monaco e i castelli della Romantische Strasse ti aspettano!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

La vita notturna di Reykjavík: i locali migliori per il tuo divertimento fino all’alba

Ti sei mai chiesto cosa rende l’Islanda una metà così gettonata dai giovani? Sì, forse la magia dell’aurora boreale, o magari le attività adrenaliniche, o ancora l’atmosfera misteriosa della sua natura incontaminata e, perché no, anche i suoi luoghi instagrammabili (la Blue Lagoon ti dice niente?). Se pensi che sia “tutto qui”, allora forse non conosci il lato “oscuro” della sua capitale! È al calar del sole che potrai, infatti, scoprire la sfrenata vita notturna di Reykjavík: musica, divertimento, cocktail e birre ti aspettano nei tantissimi locali del suo vibrante e affollato centro.

Pronto a scoprire dove fare l’alba? Eccoti una lista dei posti imperdibili per una serata da sballo proprio come piace agli islandesi!

Bravó

Partiamo da uno dei bar più famosi del centro di Reykjavík: Bravó! Super colorato all’esterno, comfy e accogliente all’interno, è l’ideale per una serata in compagnia di amici sorseggiando una birra fino a notte fonda. L’atmosfera intima e la buona musica fanno di questo locale uno dei preferiti dei turisti ma anche dei locals. Non so te, ma a noi è già venuta voglia di una fresca Viking!

Kaldi Bar

Un altro classico della vita notturna della capitale islandese è il Kaldi Bar, anche questo sempre super affollato. Il locale è piccolo ma molto caratteristico: se avrai modo di accomodarti a uno dei suoi tavolini non perdere l’occasione di assaggiare una delle sue birre artigianali e di scambiare due chiacchiere con la gente del posto. Spoiler: qui fare amicizia è semplice come bere… un boccale di birra. 

Kaffibarinn

Un must della nightlife islandese è il Kaffibarinn: lo riconosci facilmente per la sua insegna che richiama il logo della metropolitana di Londra. Si tratta di un locale talmente famoso da essere stato anche scelto per girare alcune scene del film “101 Reykjavík” del 2000. Non lasciarti ingannare dall’aspetto un po’ hipster di giorno, perché nelle notti del weekend si trasforma in una discoteca alla moda talmente affollata che per partecipare a una delle sue feste bisogna sgomitare un po’. Ma ne varrà la pena…

Prikið

Il Prikið è l’anima selvaggia della capitale by night. Regno della musica hip hop e anni ’90, la sua atmosfera è talmente informale da sembrare di essere a casa di amici a far baldoria. Insomma, è uno di quei posti in cui la serata si trasforma presto in mattina passando dal cocktail al sandwich senza che tu neanche te ne accorga. Dobbiamo proprio specificarlo che non puoi perdertelo?

Dillon

Se invece sei più appassionato di rythm and blues, allora il Dillon è quello che fa per te! In questo famosissimo locale del centro potrai non solo ascoltare ottima musica, ma anche scegliere tra la sua ampia selezione di whisky. La musica, lo avrai intuito, qui fa da padrona: spettacoli dal vivo e performance dei dj locali non lasciano scoperta una sola serata. Che vibes!

Hressingarskálinn

Da tranquillo pub di giorno a club notturno, Hressingarskálinn (per gli amici Hressó) è il posto perfetto dove potersi scatenare al ritmo della musica anni ’70 e ’80. Anche qui è un susseguirsi di spettacoli dal vivo con band, dj e tanti artisti che animano la serata a dovere. Il plus? Poter gustare anche i piatti tipici della cucina islandese. Ti ha già conquistato, vero?

Lebowski Bar

I fan del film “Il grande Lebowski” non potranno perdere l’occasione di trascorrere una serata in questo bar a tema! Goditi l’atmosfera unica e surreale tra proiezioni di film, quiz, ottima musica e la ruota della fortuna: ti sembrerà di esserti calato nel film cult dei fratelli Coen!

Petersen Svítan Rooftop Lounge

Poteva mai mancare un Rooftop Bar? Sul tetto di uno degli edifici più famosi d’Islanda il Petersen Svítan si distingue per l’ambiente elegante e la musica jazz di sottofondo. Ma a rendere la serata davvero unica nel suo genere è un cocktail sorseggiato direttamente dalla sua terrazza esterna. Impareggiabile!

Islenski Barinn

Per una serata all’insegna del buon cibo e dell’ottima birra del posto, non può mancare una tappa all’ Islenski Barinn. È qui che potrai infatti trovare fino a 100 tipi di birre islandesi diverse e goderti un’atmosfera rilassante (ma non troppo) dove non può mancare la musica e la bella compagnia. E chi ti schioda…

Stúdentakjallarinn

Il posto perfetto per i giovani è proprio all’interno del campus universitario. Si chiama Stúdentakjallarinn e ti conquisterà per il suo ambiente young e internazionale. Se hai 20 anni (o giù di lì) e tanta voglia di conoscere ragazzi da tutto il mondo questo è il locale che fa per te! Ci stai ancora pensando?

Loft Hostel

Vogliamo poi parlare dell’atmosfera imbattibile dei bar degli ostelli islandesi? Al Loft Hostel sia turisti che gente del posto si affollano ogni sera per partecipare ai suoi numerosi eventi. Il suo balcone con la spettacolare vista sulla città è l’angolo perfetto per scambiare due chiacchiere e conoscere persone from all over the world. P.S. Ha anche il bigliardino!

KEX Hostel Bar

Una vera e propria istituzione della vita notturna di Reykjavík è, infine, il bar di un altro ostello: stiamo parlando del KEX Hostel Bar. Il caratteristico locale ospita ogni sera eventi diversi, tra cui anche concerti di band emergenti e musicisti locali. Anche qui, socializzare è davvero easy!

Questa è solo una piccola selezione dei locali della nightlife di Reykjavík ma la città ne è davvero tappezzata. Sai cosa significa questo? Che le possibilità di rimanere a bocca asciutta (letteralmente) sono pari a zero. Fossimo in te non ci lasceremmo scappare l’occasione di scoprirli tutti, magari partecipando a un tradizionale pub crawl!

Se tutto questo ti piace ma non sai con chi partire e da dove cominciare per un tour dell’Islanda, scegli il viaggio on the road in Minivan di viaggiuniversitari.it! Tanti amici, posti spettacolari e la vita notturna islandese ti aspettano.

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

I locali più economici per mangiare a Malaga: tapas, paella e sangria sulla Costa del Sol

Immagina di essere in giro per Malaga e ti prenda una fame pazzesca… Aspetta! Non fare l’errore comune di fiondarti al primo bar o locale del centro, specie se nei paraggi c’è un’attrazione famosa. Perché? Il motivo è semplice, rischieresti di cadere nella classica trappola del turista affamato a cui vengono propinati i soliti piatti della cucina spagnola a prezzi fuori dal comune (magari accompagnato da un servizio lento e scadente).

Se alla fame vuoi rimediare, ma il giusto prezzo vuoi pagare… eccoti una mini guida sugli 8 imperdibili locali economici di Malaga dove gustare ottime pietanze tipiche dalla colazione alla cena. ¡Vamos!

Casa Aranda

La colazione è il pasto più importante della giornata e a Malaga non vorrai perdertela per niente al mondo. Che tu preferisca iniziare la giornata col dolce o col salato, non puoi non passare alla storica Casa Aranda. È qui che potrai deliziare il tuo palato con dei gustosissimi churros, frittelle da abbinare a un café con leche o con una cioccolata calda. Se invece preferisci il salato prova un semplice ma delizioso pitufo: pane tostato con pomodoro e prosciutto crudo spagnolo tagliato a mano. L’acquolina in bocca è assicurata.

La Recova

Quello che dall’esterno sembra un negozio di antiquariato qualsiasi è in realtà anche un caffè tradizionale che offre una delle migliori esperienze gastronomiche del posto a prezzi veramente mini! Lontano dalla folla di turisti, a frequentare questo posto caratteristico troverai principalmente i local. È il luogo perfetto in cui poter gustare, anche qui, un’ottima e abbondante colazione oppure lasciarsi tentare dalla vasta offerta di tapas e piatti tipici, il tutto accompagnato da un calice di vino della casa. Irrinunciabile!

Mercado Central Atarazanas

Quando si parla di tradizioni culinarie e pietanze tipiche di Malaga non possiamo non prendere in considerazione il suo mercato. Al Mercado Central Atarazanas, infatti, la probabilità di rimanere a stomaco vuoto è praticamente azzerata. A beneficiarne non è solo lo stomaco, ma anche il portafogli: al suo interno numerosi sono i punti di ristoro dove poter gustare le prelibatezze andaluse, anche qui a prezzi davvero contenuti. Tra frullati di frutta fresca, tapas di mare, ma anche prodotti freschi e genuini a scelta tra frutta, verdura, carne e pesce, avrai l’imbarazzo della scelta!

La Tranca

Ormai è chiaro, la parola-chiave della tradizione gastronomica spagnola è: tapas! Più che un semplice aperitivo, con i vari “assaggi” delle pietanze più deliziose della cucina iberica, il rischio è quello di farne incetta. E, detto fra noi, a La Tranca, questo rischio è sempre alto. Ad accoglierti troverai una varietà infinita di tapas a prezzi modici in un piccolo locale dall’atmosfera informale tipica della classica taberna spagnola. Ricapitolando: ottimo cibo, musica e convivialità… Se cerchi un’esperienza autentica a prezzi contenuti sei nel posto giusto.

La Taberna de Alvaro

Per una pausa dal tour della città non c’è niente di meglio che un ristorante tradizionale. Fermarsi a La Taberna de Alvaro è un piacere per il palato e anche per le tasche, perché qui i prezzi delle tapas si aggirano attorno a 1€ l’una e la scelta è davvero imbarazzante. Tra le tante leccornie, non dimenticare di assaggiare anche la paella e di dissetarti con un bel bicchiere di sangria. Adesso sì che sei pronto a riprendere il giro turistico per le strade di Malaga.

El Zagal

Stanco delle solite tapas? Una pausa gastronomica vista mare in un chiringuito (tipico chioschetto sulla spiaggia) è quel che ci vuole! Allontanati dai vicoli brulicanti di Malaga e raggiungi in autobus la Playa El Palo. El Zagal ti darà il benvenuto con le sue specialità di mare di ottima qualità a prezzi microscopici. Tra le tante prelibatezze non dimenticare di assaggiare gli espetos, fantastici spiedini di pesce che ti rimetteranno al mondo.

Mafalda

Se invece sei un super fan del fast food, allora non ti resta che assaggiare quello autentico di Malaga con il campero! Si tratta di uno dei piatti tipici della città e consiste in un panino tostato spesso farcito con la maionese insieme a tantissimi altri ingredienti freschi. Per provarne uno davvero delizioso senza spendere una fortuna, non ti resta che andare da Mafalda, stavolta a Playa Pedregalejo. Potrai scegliere tra tantissime varianti con opzioni anche vegane e deliziare il palato con pochi euro!

Gabi

Se è pur vero che la paella non è originaria di Malaga, non può di certo mancare tra le pietanze da assaggiare durante un viaggio in Andalusia. Ti ricordiamo di non fare l’errore di mangiarla in un classico ristorante turistico: pagheresti tanto per un piatto dalla qualità discutibile. Un posto in cui invece puoi mangiarne una speciale (e abbondante) è Gabi, un altro chiringuito di Playa El Palo in cui il binomio paellasangria è un must. Non solo buona, la paella qui è anche economica rispetto alle alternative proposte in città. Vuoi mettere, poi, l’atmosfera magica che si respira in questa location speciale?

Dopo questa carrellata di ristoranti, non so te, ma a noi è venuta una certa fame. Quasi quasi prenotiamo subito un volo per Malaga! A proposito: sapevi che con viaggiuniversitari.it puoi fare il tour dell’Andalusia in Minivan? Un’esperienza on the road con nuovi amici ti aspetta per fare il pieno di posti incantevoli e, ovviamente, di cibi squisiti. Noi non vediamo l’ora!

Sei dei nostri?

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Cosa vedere a Parigi se hai meno di 26 anni

Indubbiamente una delle città più belle del mondo, capace di affascinare anche i più scettici e poco romantici, Parigi non può mancare nella lista delle destinazioni da visitare prima dei 26 anni. “Perché 26 e non 30?”, ti domanderai. Ma come, non lo sai? La maggior parte delle attrazioni della Ville Lumière sono completamente gratuite per i cittadini europei che non hanno ancora compiuto il 26esimo anno di età. Metti quindi da parte la scusa del “non c’ho un euro” e fatti furbo! Sono tantissimi i musei e i monumenti che potrai visitare senza spendere neanche un centesimo! Scoprili tutti e prepara le valigie… Parigi non è mai stata così cheap!

Museo del Louvre

Se mosso dal patriottismo ti è capitato di pensare o dire almeno una volta “Ridateci la Gioconda”, forse dovresti darti l’occasione di vederla almeno da lontano (non farti illusioni, da vicino è praticamente impossibile!). Una tappa fondamentale di Parigi è infatti proprio il Louvre, IL museo per eccellenza che custodisce l’opera italiana famosa in tutto il mondo, ma anche tantissimi altri capolavori e reperti storici di incommensurabile valore. Preparati a visitarlo in lungo e in largo e a perderti nelle immense sale a suon di “WOW”.

Reggia di Versailles

Pronto per un’esperienza full immersion nel passato sfarzoso della monarchia francese? A pochi chilometri dalla brulicante metropoli, raggiungibile comodamente tramite la rete RER C, Versailles ti darà il benvenuto per una visita nella sua Reggia sospesa nel tempo. Dai lussuosi appartamenti, alle sale riccamente decorate, passando per i suoi immensi giardini con le spettacolari fontane, una visita alla Residenza Reale del Re Sole non potrà che stupirti in ogni suo angolo. D’altronde sognare è gratuito… il biglietto, pure.

Museo d’Orsay

Sapevi che a Parigi esiste un museo all’interno di una vecchia stazione ferroviaria? Stiamo parlando del Museo d’Orsay, uno dei più importanti della capitale francese che ospita tantissimi capolavori dei maggiori artisti impressionisti. Se già la sua originale struttura architettonica vale la visita, la sua ricca collezione di opere d’arte rende questa attrazione un must della tua vacanza parigina. Al suo interno potrai osservare da vicino dipinti di artisti come Van Gogh, Manet, Renoir, Degas, Cezanne, Monet, Gauguin e tanti altri. Poca roba, vero?

Arco di Trionfo

Non limitarti a fotografarlo solo da lontano durante una promenade agli Champs-Élysées. L’Arco di Trionfo è uno dei simboli più iconici della città di Parigi insieme alla Torre Eiffel e in quanto tale, merita una visita, sempre gratis, s’intende! Pronto a scoprire il suo museo interattivo e ad affacciarti dalla sua meravigliosa terrazza panoramica? Ti aspettano “solo” 284 gradini di una tipica scala a chiocciola francese, ma ti promettiamo che ne verrà la pena!

Museo dell’Orangerie

Se una visita al Museo d’Orsay non è bastata a soddisfare la tua passione per i dipinti impressionisti, abbiamo una splendida notizia: si chiama Orangerie ed è il museo famoso per ospitare tra le sue collezioni nientepopodimeno che *rullo di tamburi* le Ninfee di Monet! I dipinti giganteschi lungo le pareti del museo ti daranno l’impressione di essere a Giverny, nel bellissimo giardino orientale che ha ispirato i famosi quadri del pittore impressionista.

Centro Georges Pompidou

Non chiamatelo museo! Il Georges Pompidou è un bellissimo centro artistico, culturale e creativo. Sapevi che è stato progettato anche dall’architetto nostrano Renzo Piano? Quello che dall’esterno sembra un agglomerato di tubi e impalcature piuttosto insolito, in realtà è una struttura concepita per esporre le opere dei maggiori esponenti di arte moderna e contemporanea. Un esempio? Matisse, Picasso, Kandinsky, Chagall, De Chirico, Mirò, Duchamp, Warhol… Serve aggiungere altro? Ma il colpo di grazia te lo darà la vista dalla terrazza dell’ultimo piano da cui potrai ammirare tutta Parigi e scorgere, oltre i suoi inconfondibili tetti, la Torre Eiffel da un lato e il Sacré-Coeur dall’altro!

Museo Picasso

E se parliamo di arte moderna, il Museo di Picasso non può non rientrare tra le attrazioni imperdibili di Parigi! Una visita al museo è l’occasione perfetta per gli appassionati del Cubismo che potranno godersi una galleria di più di 5000 opere del famoso pittore spagnolo insieme alla sua personalissima collezione di dipinti di alcuni dei maggiori esponenti di arte moderna.

Panthéon

Nel caratteristico Quartiere Latino di Parigi, in cima alla collina di Sainte-Geneviève (Santa Genoveffa, patrona di Parigi), sorge il Pantheon, monumento storico in cui potrai trovare le tombe dei maggiori personaggi illustri che hanno fatto la storia della Francia, tra cui Voltaire, Rousseau, Dumas, Hugo, Zola e Marie Curie! E visto che di panorami di Parigi non se ne hanno mai abbastanza, perché non percorrere altri 425 scalini per raggiungere il punto più alto della cupola? La vista da lassù è imperdibile!

Museo EugèneDelacroix

Se “La libertà che guida il popolo”, uno dei più celebri dipinti esposti al Louvre, ha catturato particolarmente la tua attenzione, allora non potrai perderti il museo interamente dedicato al suo autore: Eugène Delacroix. Nel quartiere di Parigi di Saint-Germain-des-Prés, il museo nazionale dedicato al pittore romantico è una vera e propria chicca. Non una semplice galleria di dipinti, bensì un luogo che raccoglie pezzi di vita del famoso pittore francese, tra cui i “souvenir”, ovvero i suoi oggetti di vita quotidiana.

Conciergerie

Uno dei luoghi cardine della Rivoluzione Francese è la Conciergerie, il più antico Palazzo Reale di Parigi e la più antica prigione della Francia. Una visita in questo palazzo ti darà un’idea di quello che rappresentavano le prigioni nel periodo del Terrore. Sapevi che di qui è passata anche la Regina Maria Antonietta prima di essere giustiziata? Non a caso, la sua cella è una delle stanze più visitate del palazzo.

Museo Quai Branly

Gli appassionati delle arti e delle civiltà primitive non potranno perdersi una visita al Museo Quai Branly. Oltre a conservare un patrimonio di oltre 30.000 pezzi, il museo è anche un importante centro didattico e culturale dove si tengono seminari e lezioni da parte di docenti ed esperti. A rendere ancora più speciale questo monumento è anche la sua facciata sulla Senna: una parete vegetale composta da oltre 15.000 piante provenienti da tutte le parti del mondo!

Museo Gustave Moreau

Un altro gioiellino del patrimonio artistico francese è la casa museo del pittore simbolista Gustave Moreau. È stato proprio l’artista a decidere di consacrare la sua abitazione privata a museo all’interno del quale oggi possiamo non solo ammirare le sue meravigliose opere esposte, ma conoscere anche il lato più intimo della vita del pittore tramite i suoi oggetti quotidiani.

Sainte-Chapelle

Poco distante dalla splendida Cattedrale di Notre Dame (di cui attendiamo con ansia la riapertura), non farai fatica a riconoscere la splendida Sainte-Chapelle per il suo inconfondibile stile gotico. Si tratta della cappella del vecchio Palazzo Reale e una visita al suo interno ti farà comprendere il motivo per cui è annoverata tra i più bei tesori della città di Parigi. Archi, soffitti a volta e vetrate sono solo alcuni dei dettagli spettacolari che ti faranno letteralmente impazzire.

Museo Rodin

Come non menzionare il museo dedicato ad un altro artista di spicco del panorama francese? Non lontano dal Museo d’Orsay si trova l’Hotel Biron, palazzo di stile rococò in cui Auguste Rodin ha trascorso gli ultimi anni della sua vita. Tra le opere esposte non potrai non riconoscere sculture famose come quella de “Il Pensatore”. A rendere la visita ancora più speciale sarà una passeggiata nel bellissimo giardino con terrazza! Scommettiamo che ci darai ragione?

Museo delle Arti Orientali Guimet

L’Oriente non è mai stato così vicino! Al Museo Guimet di Parigi, non lontano dall’Arco di Trionfo, potrai entrare in contatto con l’arte di ben 17 paesi orientali tra cui Cina, Giappone, India, Cambogia, tanto per menzionarne alcuni. Al suo interno i reperti sono suddivisi per zona geografica e in ordine cronologico e non mancano le frequenti esposizioni temporanee. Non dimenticare di goderti un’altra meravigliosa vista panoramica di Parigi, stavolta dal bellissimo giardino giapponese all’ultimo piano che affaccia direttamente sulla Torre Eiffel. 

Tutto fantastico e interessante, ma non hai più (ahinoi) 26 anni? Nessun problema, molte delle attrazioni che ti abbiamo elencato danno la possibilità a tutti i visitatori di accedere gratuitamente in specifici momenti dell’anno! In alcuni casi si tratta del primo sabato o domenica del mese, soprattutto nei periodi di bassa stagione (novembre – marzo). Controlla sempre il sito dell’attrazione che vorresti visitare e tienilo a mente quando prenoterai il tuo prossimo viaggio a Parigi!

N.B. Per molte attrazioni è obbligatoria la prenotazione online della visita (senza nessun costo aggiuntivo). Una volta ottenuto il biglietto dovrai semplicemente mostrarlo all’ingresso insieme al tuo documento di identità.

Adesso che ti abbiamo dato ben 15 motivi in più per visitare la Ville Lumière, non hai davvero più scuse! Se ti abbiamo convinto ma non sai con chi partire o da dove cominciare viaggiuniversitari.it ha pensato proprio a te con il tour in Minivan Parigi & Normandia! Avventura, nuovi amici e un viaggio on the road alla scoperta del nord della Francia ti aspettano per un’esperienza indimenticabile.

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Test: Che tag sei?

Il test di viaggiuniversitari.it che ti guida alla scelta dell’esperienza perfetta per te!

Quando si tratta di organizzare un viaggio, che sia per le classiche vacanze estive o anche solo un weekend fuori porta, sei perennemente combattuto/a e non sai mai quale destinazione ed esperienza fa per te? Nessun problema, come sempre, abbiamo pensato a tutto noi, anche per guidarti sul tag che da ora in poi sarà il tuo punto di riferimento nella scelta delle esperienze di viaggiuniversitari.it!

Prendi carta e penna e segna le tue preferenze rispondendo a 10 semplici domande. La maggioranza di risposte ti indicherà il tuo profilo. Semplice, no? Iniziamo!

1. Nella mia comitiva sono

a) l’instancabile globetrotter con la valigia sempre pronta

b) il pazzo che propone sport estremi e attività adrenaliniche

c) l’inguaribile romantico/a sempre in giro con il partner

d) il festaiolo che non si perde nessuna festa 7 giorni su 7

2. Nel tempo libero

a) mi godo il momento ma nel frattempo sono già proiettato al “what’s next?”

b) libero? non conosco questa parola, sono alla perenne ricerca di nuovi stimoli

c) aperitivo in total relax con musica soft mano nella mano al tramonto

d) musica, solo musica, sempre musica sparata a mille

3. La playlist di Spotify che fa per me è

a) “Young, Wild & Free”

b) “Good Vibes”

c) “You & Me”

d) “Fino al mattino”

4. La serata perfetta è

a) una cena in una taverna tipica in un borgo caratteristico

b) una festa a tema dove conoscere tanti nuovi amici

c) un aperitivo al tramonto, passeggiata hand in hand e una cena romantica

d) una seratona dance techno del mio dj preferito fino all’alba

5. Quando parti per un viaggio sono

a) super organizzato/a, ho già programmato l’itinerario di ogni attrazione imperdibile

b) istintivo, seguo il cuore e le emozioni al 100% per una vacanza adrenalinica

c) romantico/a, anche nella ricerca di angoli e scorci da visitare

d) fuori controllo alla perenne ricerca delle serate più cool per ballare fino all’alba

6. La compagnia giusta con cui partire è

a) il gruppetto di amici con cui organizzo sempre escursioni strafighe

b) quella che conosco in vacanza, una nuova big family da sballo

c) la mia dolce metà, senza rinunciare alla compagnia degli amici di sempre

d) la crew di fedelissimi con cui faccio baldoria by night

7. Nella mia valigia non possono assolutamente mancare

a) macchina fotografica, scarpe comode e una guida

b) outfit stravaganti, go-pro e una felpina

c) selfie stick, un vestito romantico e un buon libro

d) occhiali da sole, infradito e t-shirt psichedelica

8. Appena arrivato/a a destinazione…

a) mappa alla mano e un check alle prime attrazioni da visitare

b) ho già fatto amicizia in fila per il primo evento in programma

c) un selfie di coppia sotto al monumento simbolo (photo bomber incluso)

d) sono già nella mischia di un party da paura

9. Quando la fame si fa sentire in viaggio

a) non c’è partita: cibo tradizionale in locali tipici è la combo perfetta

b) mi piace sperimentare e assaggiare sapori nuovi e insoliti

c) pranzo o cena a lume di candela con vista e la magia è servita

d) un panino al volo per ricaricare le batterie e torno a scatenarmi

10. Al rientro dalle vacanze

a) ho una lista infinita di cose da raccontare e foto da mostrare

b) sto già organizzando la prossima attività con i miei nuovi amici

c) ho una galleria piena di selfie al tramonto pronte per essere stampate e incorniciate

d) sono ancora in hangover e con gli occhiali da sole incollati alla faccia

Maggioranza di A – Tag Green

Natura incontaminata, borghi, taverne tipiche, posti instagrammabili: vivresti solo di questo. I tuoi viaggi, anche per le vacanze al mare, non possono escludere escursioni e visite a luoghi incantevoli. Ecco perché il tag green è quello giusto per te! Scopri subito la programmazione di viaggiuniversitari.it per i viaggiatori curiosi come te! Tips per una valigia tag green? Leggi qui!

Maggioranza di B – Tag Violet

Adrenalina è il tuo secondo nome, non è così? Non ti stanchi mai, la Duracell potrebbero sceglierti come prossimo testimonial per un loro spot. Tra sport estremi, feste a tema e attività di gruppo con tanti nuovi amici, il tuo mantra è uno e soltanto uno: annoiarsi mai! viaggiuniversitari.it ha pensato proprio a te per il tag violet, scopri quali attività e viaggi non perderti e i consigli sulla valigia tag violet.

Maggioranza di C – Tag Red

Romantici sì, noiosi mai! Per voi piccioncini la soluzione perfetta è il tag red di viaggiuniversitari.it: aperitivi al tramonto, relax al punto giusto, passeggiate nei borghi e locali tipici sono le attività che non potranno mai mancare nelle esperienze di viaggio pensate per le coppie che amano la condivisione ma anche la compagnia degli amici. Scopri cosa abbiamo in programma e non dimenticare di leggere i nostri consigli per la vostra valigia tag red.

Maggioranza di D – Tag Lime

Veniamo a te, party animal… Non ti stancheresti mai, ogni giorno della settimana una festa diversa. Non per vantarti, ma ormai sei diventato lo special guest dei club della tua zona e il punto di riferimento di chi è alla ricerca di un party pazzesco. Una vacanza tag lime di viaggiuniversitari.it è alla tua altezza: dj set e line-up incredibili h24 solo per veri intenditori come te (le occhiaie perenni garantiscono). Scopri cosa ti abbiamo riservato e non perderti il nostro starter pack per la valigia tag lime.

Non avremo il cappello parlante di Harry Potter, ma ci abbiamo preso, vero? Condividi il test con i tuoi amici e salva questo articolo tra i preferiti per il futuro, non si sa mai dovessi cambiare gusti…

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

 

Categorie
Blog

Valigia Tag Red: starter pack

Mano nella mano, avete trascorso weekend, visto posti stupendi e trascorso vacanze all’insegna del romanticismo, del relax ma anche del divertimento. E anche quest’anno, non sarà da meno: il momento tanto atteso per la vostra vacanza di coppia è arrivato. Valigia condivisa o separate che siano, noi siamo qui per consigliarvi fino a un minuto prima della partenza tutto ciò che proprio non potete lasciare a casa per la vostra vacanza cheek to cheek perfetta.

Cos’è il Tag Red?

Il Tag Red è uno stile di vita, un mood di viaggio e una delle tipologie di esperienze che offre viaggiuniversitari.it.

Da qualche anno organizziamo i nostri prodotti turistici per stili di vita. Il motivo? Beh, da un lato perché ci sono alcune destinazioni perfette per vacanze da party animal, ma noiose per i veri traveller e viceversa. Dall’altro perché crediamo sinceramente che la vera domanda da porre ad un indecis@ cronic@ per le vacanze estive sia: cosa ami fare il sabato sera?

Così, abbiamo unito i puntini e partorito l’idea: vacanze per stili di vita. Ogni stile di vita è chiamato Tag ed ha un colore che lo identifica. Il tag red è pensato per chi proprio non riesce a separarsi dalla sua dolce metà, neanche in viaggio, ma che non per questo vuole rinunciare ad esperienze uniche. E quindi, vacanza di coppia sia: partirete per viaggi indimenticabili fatti di aperitivi rilassanti, cene romantiche, passeggiate tra i borghi e tanto altro…

La valigia del viaggiatore Tag Red

Vi immaginiamo leggere questo articolo insieme così come insieme deciderete cosa infilare in valigia. Bene, preparatevi a segnare nella vostra lista i nostri consigli per vivere una vacanza con il giusto spirito tra romanticismo, relax e divertimento. Ecco quali sono le 5 cose che non possono mancare nella valigia del viaggiatore tag red!

1. Selfie stick

A meno che non abbiate il braccio lunghissimo o non vi secchi ogni volta chiedere al primo passante di turno di scattarvi una foto (con risultati opinabili), il selfie stick è ancora oggi uno strumento utilissimo per selfie di coppia da incorniciare, esibire sui social o conservare gelosamente!

2. Lista di angoli romantici

Proprio a proposito di foto, dove scattarle se non in posti panoramici e scorci romanticissimi? Stilate una lista di luoghi che non potete perdervi per il vostro album fotografico e infilatelo nello zainetto, pronto per essere consultato mentre siete in giro.

3. Outfit elegante

Che sia un aperitivo al tramonto, una cena a lume di candela o una passeggiata in un borgo caratteristico, fate spazio in valigia per i giusti outfit: comodi sì, ma anche adatti alle temperature e alle occasioni e sarete sicuramente “la coppia più bella del mondo”.

4. Due cuori e una valigia

Stiamo parlando di tutti quegli oggetti e prodotti indispensabili che normalmente portereste comunque se partite da soli e che, in questo caso, potrete condividere per salvare spazio nelle rispettive valigie. Protezione solare, gel igienizzante, bagnoschiuma, dentifricio… la lista potrebbe essere davvero infinita, a voi la scelta!

5. Playlist romantica

Ultima ma non per importanza, la giusta colonna sonora che vi accompagnerà lungo tutta l’esperienza di viaggio. Auricolari condivisi, la vostra playlist preferita in riproduzione e sarete sulla stessa lunghezza d’onda.

Adesso siete pronti per partire senza stress e con qualche piccola idea in più per rendere la vostra prossima avventura di coppia ancora più speciale. Allungate pure la lista con tutto ciò di cui avrete bisogno per la vostra fuga romantica a patto che non dimentichiate il mantra del tag red di viaggiuniversitari.it: share the love & have fun!

Scopri le nostre esperienze Tag Red: Polignano | Baviera

Ancora non sei sicuro di quale tag faccia al caso tuo? No problem, abbiamo creato un test proprio per te. Scoprilo subito!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Categorie
Blog

Valigia Tag Lime: starter pack

Ci siamo, è arrivato quel momento tanto desiderato quanto rimandato prima della partenza: la valigia è lì che ti guarda da giorni in attesa di essere riempita ma tu non sai davvero da che parte cominciare. Lungi da noi sostituirci a tua madre (perché ammettilo, anche la tua ci infila cose di nascosto che troverai solo a destinazione), ma quando si tratta di consigliarti quali #must della vacanza tag lime inserire nella tua valigia, non possiamo tirarci indietro!

Cos’è il Tag Lime?

Il Tag Lime è uno stile di vita, un mood di viaggio e una delle tipologie di esperienze che offre viaggiuniversitari.it.

Da qualche anno organizziamo i nostri prodotti turistici per stili di vita. Il motivo? Beh, da un lato perché ci sono alcune destinazioni perfette per vacanze da party animal, ma noiose per i veri traveller e viceversa. Dall’altro perché crediamo sinceramente che la vera domanda da porre ad un indecis@ cronic@ per le vacanze estive sia: cosa ami fare il sabato sera?

Così, abbiamo unito i puntini e partorito l’idea: vacanze per stili di vita. Ogni stile di vita è chiamato Tag ed ha un colore che lo identifica. Il tag lime, ad esempio, è ispirato ai festaioli instancabili, party lovers e music addicted. Dj set da panico e line-up pazzesche sono le caratteristiche dell’esperienza perfetta per chi, come te, è l’anima della festa e non se ne perde una, ovunque si trovi, specie se in vacanza.

La valigia del viaggiatore Tag Lime

Veniamo al dunque: la valigia c’è, la voglia di partire pure! Nel concreto, però, oltre alla tua personalissima lista (e molte altre cose che siamo certi dimenticherai a casa) c’è una mini lista di cose indispensabili per la tua vacanza tag lime ed è qui che entra in gioco il team di esperti di viaggiuniversitari.it con i suoi consigli!

1. Occhiali da sole

Gli occhiali da sole sono uno dei #musthave per la vacanza tag lime: da un lato perché fa sempre figo, dall’altro perché è un ottimo escamotage per camuffare le occhiaie causa ore piccole. Perché pensavi di dormire? Impossibile!

2. Scarpa per danze sfrenate

Musica h24, 7 giorni su 7 significa una cosa sola: i tuoi piedi non avranno tregua! Ecco perché, che tu sia a un beach party o in un club strafigo, la scarpa giusta farà la differenza. Infradito e sneakers saranno la combo perfetta per un look semplice e comodo.

3. T-shirt psichedelica

Una t-shirt psichedelica, magari proprio del tuo artista preferito, è perfetta per attirare l’attenzione in pista e non passare inosservato. Scommettiamo che sarai riconoscibilissimo tra la folla ma soprattutto a prova di smarrimento nelle serate da hangover memorabile!

4. Outfit super cool

Passino pure la comodità e i look un po’ più strong, ma non dimentichiamo di sfoggiare anche un outfit elegante e cool: camicia e pantaloni for boys, abito chic for girls e sarete certi di essere i più fighi sul dance floor (e, perché no, dell’intero club).

5. Cuffie da Dj

È un “accessorio” che non può assolutamente mancare nella valigia viaggiatore tag lime, perché fa scena e perché la musica farà da padrona per tutta la durata del viaggio, dalla partenza fino al rientro!

Adesso puoi star certo di partire almeno con il giusto indispensabile per una vacanza tag lime indimenticabile! E se qualcosa lo dimenticherai comunque (spoiler: lo spazzolino), no drama, contribuirà a rendere l’esperienza di viaggio unica e memorabile: divertiti e goditela ballando fino allo sfinimento sulle note delle hit più folli del momento!

Scopri le nostre esperienze Tag Lime: Coming soon…

Ancora non sei sicuro di quale tag faccia al caso tuo? No problem, abbiamo creato un test proprio per te. Scoprilo subito!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Tre buoni motivi per andare a Zante

Natura incontaminata, divertimento e cibo: what else?

Quando si organizza una vacanza non si può lasciare assolutamente nessun dettaglio al caso, specie se in comitiva c’è il pignolo di turno che aspira alla massima perfezione per la sua estate al mare. Se, poi, il pignolo sei tu, beh, questo articolo è dedicato proprio a te. Hai ancora dubbi su quale meta sarà la protagonista per la tua estate ma sai già che la Grecia è tra le tue destinazioni preferite? Non ti biasimiamo, scegliere tra le sue tante isole e località turistiche strafighe non è facile ma, facciamo una premessa: se Zante ti sta chiamando un motivo ci sarà, anzi facciamo 3! Solo? Sì, perché poi gli altri ce li racconterai tu! Get ready!

The place to be: clima e natura incontaminata

*Sigla di SuperQuark in sottofondo*: “l’isola di Zante ha un clima mediterraneo. D’estate potrai godere di giornate calde e secche mentre in inverno, invece, la temperatura è mite.” Sembrerà un’informazione scontata ma la verità è che Zante è davvero la meta perfetta per chi vuole vivere una splendida e autentica “estate al mare” (proprio come nell’intramontabile canzone di Giuni Russo). Le temperature medie, infatti, superano di gran lunga i 30 gradi di massima per raggiungere picchi di 40 gradi. Da maggio a ottobre, in particolare, il clima è perfetto per fare un bagno nelle meravigliose calette che l’isola offre. Sai qual è il plus? In estate non piove, ergo, le tue vacanze sono al sicuro. In parole povere, l’Eden per chi ama l’estate esiste e si chiama Zante!

A proposito di Eden, altro aspetto non trascurabile che caratterizza l’isola meravigliosa di Zante sono gli stralci di natura incontaminata che la rendono ancora oggi, nonostante la grande affluenza di turisti, un piccolo paradiso terrestre. A Zante troverai rigogliosi boschi che terminano in splendide spiagge. Inoltre, è stato istituito il Parco Nazionale Marino che permette alle tartarughe Caretta-Caretta, specie particolarmente popolare nel Mar Mediterraneo, di depositare le uova sulla spiaggetta di Gerakas, raggiungibile solo in barca. Non è tutto: è anche l’habitat delle foche Monachus Monachus. Sapevi, poi, che con viaggiuniversitari.it escursioni e incontri ravvicinati con la fauna del posto, sono incluse? Non crediamo ci sia bisogno di aggiungere altro…

Divertimento e night life da sballo

Potrebbe sembrare un posto noioso per i giovani che, oltre al bel mare, cercano anche il divertimento… e invece no! Perché potrai non solo divertirti in spiaggia tra una serie infinita di attività adrenaliniche ogni giorno, ma anche fare il pieno di movida by night nei posti più cool dell’isola. Ti basterà sapere ad esempio che la località di Laganas è definita la piccola Las Vegas! Ma andiamo per gradi. Di giorno preparati a scoprire l’isola e i suoi tesori in compagnia della tua nuova big family con esperienze e attività a dir poco spettacolari! Non te l’abbiamo detto? È la nostra destinazione tag violet: ciò significa che avrai il cuore a mille e il sorriso stampato in faccia h24! Innanzitutto tuffati nel blu delle sue riserve naturali, isolotti e baie incontaminate. Tra Gerakas, Marathonissi e la famosissima Spiaggia del Relitto, non saprai scegliere quale di queste immortalare per un profilo Instagram invidiabile. Nella spettacolare Banana Beach avrai, inoltre, la possibilità di dedicarti a sport acquatici incredibili, uno fra tutti, il parasailing!

Passiamo da emozioni forti, mare da favola e le tante attività di giorno, per scatenarci di notte a ritmo della migliore musica del momento tra i locali del divertimento notturno di Zante! Torniamo a parlare di lei, segnatevi il suo nome e lasciatevi travolgere dalle sue mille luci e dalla musica a palla tra un club e l’altro: it’s Laganas! Se non sai in quale club trascorrere la serata, noi non possiamo fare a meno di proportene uno dallo spettacolo assicurato: il Sizzle! Non sottovalutare, in ogni caso, una serata nel centro città di Zante: tra le sue strade, il porto e ovviamente la movida sul suo fantastico lungomare, non resterai deluso!

Tradizione gastronomica da acquolina in bocca

Se hai già dato un’occhiata al nostro articolo su cosa mangiare a Corfù allora hai già un’idea di quali delizie tipiche ha da offrire la Grecia a tavola. Non tutte le località greche, però, hanno le stesse tradizioni, fatta eccezione per i classici! Andiamo quindi per ordine… Cosa non potrai sicuramente fare a meno di provare nei ristoranti tipici? Moussaka, souvlaki, pita gyros, baklava, salsa tzatziki e l’immancabile feta, ovviamente! In più, non potrà mancare una ricca insalata greca: una choriatiki con pomodoro, cetriolo, cipolla, pepe, olive e la feta. Ma tra i formaggi tipici non dimentichiamoci che a Zante sono famosissimi anche il cremoso tyrokayteri e il piccante ladotyri. Provarli entrambi è d’obbligo! Oltre alla tradizionale e squisita moussaka (cugina della nostra lasagna) o al saporito souvlaki (spiedini a base di maiale, pollo ma anche di pesce), vi consigliamo di provare anche piatti come il kuneli (carne di coniglio), il gouvetsi (carne di agnello con pasta) e lo spetsofai (una classica combo salsiccia e peperoni). Dulcis in fundo, nel vero senso della parola, il dessert: che tu preferisca il mantolato, il fytoura o il pasteli, il picco glicemico è assicurato!

Badiamo più alla qualità che alla quantità, ecco perché di motivi ne abbiamo scelti solo 3! Non solo potrai godere di splendidi angoli paradisiaci con punti mare da favola, natura incontaminata e simpatiche mascotte, ma non avrai davvero un attimo per annoiarti tra attività adrenaliniche di giorno e divertimento notturno e, soprattutto, manderai le tue papille gustative in estasi con le prelibatezze del posto. Non manca proprio nulla per rendere questa vacanza un’esperienza unica. Non sei d’accordo?

Scopri l’offerta di viaggiuniversitari.it per l’isola che non c’è!

Categorie
Blog

Il Cilento e i suoi tesori nascosti

Una mini-guida per un tour del Cilento alla scoperta delle sue meraviglie imperdibili

Storia, cultura, angoli naturali meravigliosi, cultura gastronomica inimitabile… Che il Parco Nazionale del Cilento sia Patrimonio dell’UNESCO non ci stupisce, vero? Ecco perché viaggiuniversitari.it l’ha inserita tra le sue destinazioni per l’estate 2021! Se scegli (o hai scelto) questa fantastica meta, devi sapere che le occasioni per divertirti, scoprire luoghi incantevoli e tuffarti nel blu delle sue baie e spiagge da sogno, sono tantissime. Abbiamo scoperto cosa ha da offrire dal punto di vista gastronomico e del divertimento by night, ma non possiamo assolutamente escludere il suo patrimonio storico-culturale, e quindi, eccoci con una nuova mini-guida alla scoperta dei suoi tesori tra quelli più conosciuti e quelli che proprio non ti aspetteresti. Prendi nota e prepara lo zaino: vorrai visitarli tutti!

Parco archeologico di Paestum

Iniziamo subito con un sito archeologico celebre in tutto il mondo e dalla rilevanza importantissima: il Parco archeologico di Paestum. I resti di una delle più grandi città greche della costa Tirrenica si trovano proprio in quella che una volta prendeva il nome di Poseidonia. I suoi templi ancora perfettamente tenuti, sono la testimonianza del passato greco di questa splendida località che, ancora oggi, affascina e attira turisti da tutto il mondo. Rientra a mani basse tra i luoghi da vedere almeno una volta nella vita. E poi, vorrai mica lasciarti sfuggire l’occasione di immortalare in uno scatto lo splendido Tempio di Hera?

Gli scavi di Velia

A circa 40 km dal parco di Paestum potrai visitare i famosi scavi di Velia. Il percorso alla scoperta del Parco Archeologico di Elea-Velia regala emozioni incredibili: tra terme e mosaici raggiungerai la cima della collina dove visitare finalmente la splendida torre. L’hai riconosciuta? È quella che puoi scorgere già durante il tragitto in direzione di Ascea Marina, ridente località di mare molto frequentata nella costiera del Cilento. Inutile dirti che la vista da lassù è davvero incantevole… Ma la visita non può ritenersi conclusa senza aver raggiunto anche la famosa Porta Rosa: portata alla luce soltanto nel 1964, collega le due cime dell’acropoli.

Oasi Fiume Alento

Se sei alla ricerca di una giornata da trascorrere nel verde tra escursioni naturalistiche e relax, l’Oasi Alento è il posto che fa per te! Un’esperienza a contatto con la natura come non te l’aspetti in cui poter praticare sport, passeggiare a cavallo, fare birdwatching, un giro in vela, rilassanti pic-nic… Con tutte queste attività, il rischio di annoiarsi è pari a zero! E se tutto questo non ti sembra abbastanza, potrai anche gustare prelibatezze gastronomiche tipiche a km 0 nel ristorante dell’Oasi e avere la possibilità di pernottare scegliendo tra le camere disponibili. Un’ottima scusa per concedersi una pausa dal caos cittadino!

Punta Licosa

La splendida località cilentana di punta Licosa prende il nome dalla sirena che, secondo la leggenda, ha abitato le sue acque: Leucosia. Per omaggiarla, ogni anno si tengono dei concerti sull’acqua nei pressi dell’omonimo isolotto. Situata all’interno dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate, Punta Licosa si distingue per il suo patrimonio naturale incredibile dal promontorio, passando per le spiagge, fino al porto dove poter ammirare l’isola e il suo faro. Per non perderti nulla, ti consigliamo di percorrere il Sentiero di Licosa partendo da San Marco di Castellabate per attraversare la natura incontaminata del posto prima di fare un tuffo nelle sue splendide acque. Piccola chicca per gli amanti degli sport acquatici: lo snorkeling qui è da paura!

Castellabate

È tra i borghi più belli d’Italia e ci darai ragione passeggiando tra le sue splendide stradine. Il centro storico di Castellabate è, non a caso, riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il paesaggio culturale che conserva ancora la sua splendida struttura urbanistica medievale, con sue le stradine, gli archi, i palazzi, gli slarghi, gli affacci panoramici sul mare, fanno di questo borgo un angolo suggestivo incredibile! Non solo bellezza, storia e cultura, ma anche ottimo cibo: prova a non emozionarti davanti ad un ricco piatto di fusilli con ragù di castrato. Quasi, quasi ci stai già facendo un pensierino, vero?

Castello di Agropoli

Ad Agropoli lasciati stupire dal maestoso Castello Angioino Aragonese! Si tratta di un luogo assolutamente affascinante non solo per il patrimonio storico e culturale che lo caratterizza, ma anche per i numerosi eventi culturali e spettacoli all’aperto che ospita ogni anno. Una visita al Castello con le sue immense torri, il fossato e la piazza centrale ti farà viaggiare nel tempo dall’epoca dei Normanni fino al XV secolo degli Aragonesi. Dal promontorio su cui si erge, poi, non potrai fare a meno di notare la vista mozzafiato sul mare blu del golfo di Salerno. Che spettacolo!

Cascate dei Capelli di Venere

Se ami stare a contatto con la natura e sei sempre alla ricerca di nuovi posti spettacolari, allora non potrai assolutamente perderti le Cascate dei Capelli di Venere. Sai il perché del nome così poetico? Capelvenere è una varietà di felce, pianta molto elegante che ricopre le rocce sulle quali le acque delle cascate scorrono! Sono conosciute per essere tra le più belle della Campania, vorrai mica perdertele? Non solo belle da vedere, nei pressi delle cascate potrai trovare sentieri naturalistici, vecchi mulini, ponti ma soprattutto vasche naturali in cui immergersi per trovare refrigerio nelle calde giornate estive… Occhio: l’acqua non è proprio fresca, ma glaciale anche in piena estate. Avrai il coraggio di bagnarti?

Faro di Capo Palinuro

Non può mancare nella lista di luoghi da visitare per gli eterni romantici: il Faro di Capo Palinuro. È tra i più alti d’Italia e la sua luce può essere visibile fino in Sicilia! Assurdo, vero? Il plus di questo punto panoramico è che da qui potrai scorgere non solo Capri ma addirittura l’isola di Stromboli. Provare per credere! Se poi hai l’occasione, vale la pena aspettare che cali il sole per assistere a uno dei tramonti più belli mai visti. Che sia in solitaria, in compagnia di amici o della tua dolce metà, stappa una birra, goditi lo spettacolo e… non dimenticare di immortalarlo in uno scatto!

Grotte del Bussento

Hai mai visitato la sorgente di un fiume? Alle Grotte di Bussento potrai ammirare questo ed altri tantissimi spettacoli naturali dell’Oasi di Morigerati. L’area, gestita e protetta dal WWF in collaborazione col comune di Morigerati, è un luogo straordinario in cui la natura si presenta nella sua purezza più assoluta. Un’escursione in questo angolo incontaminato ti darà la possibilità di osservare scorci affascinanti e splendidi esemplari di fauna che abitano l’oasi. Senza contare le numerose attività organizzate con visite guidate e percorsi tra cascate, gole e acque cristalline. Una pausa nel verde perfetta!

Piano Vetrale

Gli amanti di street art – e di arte in generale – avranno pane per i loro denti visitando la piccola cittadina di Piano Vetrale. Ad accoglierti qui, saranno i numerosi murales sulle facciate delle abitazioni sparse nel centro cittadino. Passeggiare tra le sue stradine, infatti, ti darà la l’impressione di visitare un museo a cielo aperto. Il progetto di riqualificazione urbana nasce alla fine degli anni ’70 e oggi conta tantissime opere tutte diverse che riprendono temi tra i più disparati: dai segni zodiacali alle fiabe, senza dimenticare le tradizioni popolari e scene di vita rurale. Ogni facciata e portone, in questo caratteristico borgo, raccontano qualcosa di assolutamente unico e interessante. Insomma, se la classica passeggiata non fa per te, possiamo assicurarti che la visita a Piano Vetrale ti resterà nel cuore.

Non solo mare spettacolare, il Cilento è tutto da esplorare! Dalla costa al suo entroterra queste sono solo alcune delle attrazioni e dei tesori che ti consigliamo di visitare, ma il territorio ne offre tanti altri. Una settimana sola non basta a scoprire tutte le sue meraviglie! Già che ci siamo, se ti è venuta voglia trascorrerci le vacanze, consulta la nostra offerta per l’estate 2021: mare, divertimento, escursioni e buon cibo ti aspettano per la Cilento Experience di viaggiuniversitari.it!