Categorie
Blog

Dove dormire a Gallipoli

Ogni anno migliaia di giovani si danno appuntamento in estate a Gallipoli, perla dello Ionio, in cerca di una vacanza all’insegna del divertimento. Enormi discoteche con ospiti internazionali e favolosi punti mare, in un’area abbastanza vasta, ne hanno fatto la capitale della movida italiana. Ma andiamo con ordine e partiamo dall’inizio: dove dormire a Gallipoli?

Scegliere la soluzione ottimale dove dormire a Gallipoli non è semplice. Bisogna combinare la buona posizione, il prezzo accessibile e la reale abitabilità delle tante strutture ricettive che troverai online. Residence, B&B, appartamenti ed hotel si trovano praticamente in ogni angolo del Salento.  Ecco perché troverai molto utile questa mini-guida.

Dormire a Gallipoli in centro

Il centro di Gallipoli si sviluppa in due parti: il borgo – più moderno – e il centro storico, super carino e ricco di arte e cultura. In entrambi puoi trovare residence ed hotel, a prezzi accessibili. I servizi offerti (banche, supermercati, negozi) sono davvero tanti, così come i punti ristoro dove poter gustare ottimo pesce e cucina tipica salentina.
Il centro però è lontano dalla movida e dalle spiagge più frequentate dai giovani, anche se ben collegato con autobus e taxi, che però sono molto cari.

Dormire a Baia Verde

Baia Verde è una piccola frazione di Gallipoli resa molto famosa dal Samsara, che purtroppo si spera solo per il momento ha chiuso, e dallo Zen, i beach club più noti della costa ionica. Tutti credono che si tratti del centro di Gallipoli o della sua movida, ma non è affatto così. Infatti la movida a Gallipoli si sviluppa su un’area molto estesa: discoteche e beach club sono distanti tra loro. A Baia Verde si trova solo La Praja, una discoteca che ospita ogni anno artisti di calibro internazionale. Per spostarsi da Baia Verde, però, è necessario avere l’auto o utilizzare i taxi, visto che da qualche anno è stato vietato l’accesso agli autobus. I servizi offerti non sono di certo il massimo se rapportati ai prezzi delle strutture che sono molto elevati.

Dormire a Marina di Mancaversa

Marina di Mancaversa dista circa 15 minuti in auto da Baia Verde. E’ una soluzione più comoda per chi decide di spostarsi in autobus o in navette sul modello uber: ha strutture ricettive, quasi tutte in formula residence, con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Servita da molte linee di autobus, è dotata di supermercati, farmacie, bar e ristoranti. Per questo motivo molti Tour Operator che organizzano vacanze per giovani a Gallipoli la scelgono come località per far alloggiare i propri ospiti, integrando la soluzione per l’alloggio con servizi navetta per le principali attrazioni del Salento a prezzi vantaggiosi.

Occhio alle truffe!

Il successo di Gallipoli come destinazione estiva attira non solo i giovani, ma anche chi ha trasformato il “business” in truffe ed inganni. Ogni estate i telegiornali raccontano di appartamenti e residence in vendita su Internet con foto e descrizioni rubate dalla rete e da altre destinazioni estive. Risultato? I turisti arrivano sul posto entusiasti di iniziare subito una vacanza, ma non trovano traccia dell’abitazione scelta e già pagata!!

Problema simile è, soprattutto a Baia Verde, quello di alloggi ai limiti della sopravvivenza. Garage e box auto adattati con brandine e bagni all’esterno venduti a cifre molto alte, senza acqua calda e senza alcun tipo di sicurezza. Anche qui la delusione per chi arriva è tanta ed è poi difficile riuscire a trovare in loco un’altra soluzione disponibile per continuare la vacanza a prezzi accessibili.

Per essere certi di evitare truffe e di partire (e arrivare) senza patemi d’animo, si può considerare di affidarsi a chi organizza viaggi per giovani a Gallipoli (e non solo!) da diversi anni. Meglio ancora se, alla accurata conoscenza del territorio, si affianca un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Con viaggiuniversitari.it, del resto, si #viaggiasenzapensieri!


 

 

Vuoi scoprire in anteprima cosa ti aspetta nella Capitale del divertimento italiano? Clicca qui e corri sulle nostre Stories Instagram e per godere dei racconti della scorse estati!

 

Categorie
Blog

Cose da fare in vacanza a Gallipoli

Una meta per giovani perfetta è quella che coniuga l’incantevole mare e le belle spiagge con una buona dose di divertimento. E’ forse per questo che sempre più giovani italiani scelgono di trascorrere le loro vacanze d’estate a Gallipoli, regina della movida italiana!

Scegliere pochi ma buoni must in una vacanza a Gallipoli è stato davvero difficile, ma ci siamo riusciti. Ecco a voi la mini-guida sulle 5 cose da fare a Gallipoli, targata viaggiuniversitari.it!

1. Aperitivo in spiaggia

L’aperitivo in spiaggia è nato proprio qui: non sarebbe possibile arrivare in Salento e non tuffarsi letteralmente in questo “rito”! La spiaggia di Baia Verde si trasforma dalle prime ore del pomeriggio in un chilometro di sabbia, musica e drink: ti troverai letteralmente immerso tra migliaia di giovani che balleranno sulle note prodotte dai dj dei tanti Beach Club.

2. Gustarsi il mare al massimo

Lingue di sabbia che si poggiano su acque cristalline danno origine a punti mare favolosi. Rivabella, Baia di Punto Pizzo e Punta Suina sono l’ideale per il tuo relax, rinfrescandoti in uno scenario mozzafiato.
Se poi sei disposto a spingerti anche oltre Gallipoli, a Porto Cesareo, Punta Prosciutto è pronta ad accoglierti con il suo litorale di sabbia bianca e un’acqua che ricorda quella dei Caraibi.

Sarai protagonista di location viste solo in cartolina, grazie anche alla rigogliosa vegetazione e agli aspri profumi del Salento, che donano alle spiagge un aspetto tra il selvaggio e il magico.

3. Gite ed escursioni

La vitalità e la dinamicità sono il tratto distintivo di tutta la regione. Per godere della bellezza artistica e di quella paesaggistica, tra le cose da fare a Gallipoli e in Salento, ci sono gite ed escursioni per tutti i gusti. Potrai andare a cavallo sulla spiaggia o visitare le bellissime riserve naturali.

Da non perdere il centro della “bella città”, caratterizzato da viuzze piene di chiese ed edifici storici, circondato da una  cinta bastionata lunga circa un chilometro e mezzo. Un’altra esperienza consigliata è una visita al borgo antico di Otranto, con le sue casette, cortili e botteghe che ben riproducono le originarie atmosfere.

4. Scoprire i saperi e i sapori del luogo

Sapori, suoni e profumi sono i protagonisti delle sagre e delle feste folk organizzate ogni estate, come la sagra della puccia a Supersano e quella della sceblasti a Zollino. Ancora, La notte della Taranta a Melpignano. Sono occasioni per conoscere meglio la cultura del “tacco d’Italia”, imparando ad apprezzare anche l’accoglienza e la cordialità degli abitanti del posto.

5. Finalmente: la vita notturna!

Gallipoli è diventata, negli ultimi anni, una meta ricercata soprattutto per la movimentatissima night life. Ogni sera, dj internazionali del calibro di David Guetta, Bob Sinclair e Martin Garrix vivacizzano le calde notti estive in grandissime discoteche come il Riobo, la Praja e Blubay! Vibrazioni e ritmi per ogni gusto, condite da bellissime coreografie e da una proposta artistica di altissimo livello per trasformare una semplice vacanza in un viaggio indimenticabile!

Speriamo di averti fornito diversi spunti e idee su cosa fare in vacanza d’estate a Gallipoli: non ti resta che prenotare il tuo posto e prepararti ad una fantastica esperienza!

Categorie
Blog

Come divertirsi a Gallipoli

Grazie alla vivace movida e alla bellezza del “lu sule, lu mare e lu ientu”, resi vivi e vibranti da aperitivi noti in ogni dove, negli ultimi anni le vacanze per giovani a Gallipoli sono sempre più apprezzate. In molti infatti potrebbero trovare banale questa nostra guida, ma non tutti sanno come divertirsi a Gallipoli!

Se desiderate ballare ad ogni ora del giorno e della notte con migliaia di persone e con i DJ più famosi al mondo in locali strepitosi, un viaggio a Gallipoli è quello che fa per voi. Inutile negare che siamo tutti in trepidante attesa di quelle che saranno eventuali restrizioni sull’apertura discoteche a Gallipoli per l’estate 2021, la speranza è che si possa ripetere la stagione 2020: qualche accortezza ma tanto divertimento.  

Come divertirsi a Gallipoli di giorno

Come forse in ogni località estiva, il mare è il protagonista per chi cerca come divertirsi di giorno a Gallipoli, sia per il relax in spiaggia, sia per i folli e colorati aperitivi. In Salento, infatti, ci sono tra le spiagge più belle d’Italia, molte delle quali selvagge ed incontaminate. Rivabella, Baia di Punto Pizzo e Punta Prosciutto accoglieranno e soddisferanno il vostro desiderio di relax. Ore al sole cocente per la tanto agognata tintarella o alla scoperta del ricco fondale marino.

Discorso a parte merita la spiaggia di Baia Verde, la cui sabbia bianca e il basso fondale sono lo scenario degli aperitivi più famosi d’Italia. In effetti negli anni questa baia naturale ha iniziato a somigliare sempre più a discoteche a cielo aperto!

No, qui non c’è molto spazio per il relax: decine di migliaia di giovani ballano a piedi nudi sulla spiaggia con musica a palla tutto il pomeriggio, sorseggiando cocktail e incontrando tanti coetanei da tutta Italia. È in momenti come questi che il lido Zeus ed il lido Zen possono accogliere così tanti giovani che – molti – devono necessariamente ballare direttamente in mare, in attesa di quello che ci auguriamo prima o poi possa accadere con il ritorno del Samsara Beach. Diciamocela tutta: una costrizione che non suona nient’affatto come un sacrificio!

Una vacanza d’estate in Salento regala anche la scoperta di storia e di bellezze naturali.
Per questo, l’offerta del divertimento di giorno a Gallipoli è completata da un’escursione in barca e in catamarano alla ricerca di calette e insenature. Per i più avventurieri c’è anche il quad o il cavallo, in bellissime riserve e parchi dai colori africani, alla scoperta di trulli e casolari in pietra.

Tutto questo crea la giusta occasione per rendere uniche le vostre prossime vacanze in Puglia.

Come divertirsi a Gallipoli di notte

Quando la notte è ancora giovane, dopo aver ballato tutto il pomeriggio in spiaggia, potreste scegliere di iniziare la serata con un’ottima cena a base di pesce tra i vicoli del centro storico di Gallipoli. Un consiglio? Perdetevi pure nel labirinto di viuzze e stradine che si districano tra vecchie case bianchissime. È lì che, dal tramonto, sarete accolti da note musicali che animeranno raffinati ed esclusivi apericena. Proprio a quest’ora i pescatori tornano dal mare ed offrono ai turisti il loro pescato, accompagnato da un fresco bicchiere di vino bianco.

Il Salento, a differenza di altre mete estive, è famoso anche per saper coniugare il divertimento in discoteca e in spiaggia con proposte “tradizionali”. Se siete turisti curiosi, potrete partecipare a sagre, concerti folk e feste di paese che riscaldano i mesi estivi e sono molto apprezzati anche dai più giovani in vacanza! L’evento più famoso è sicuramente “La notte della Taranta”, un festival itinerante che fa riscoprire la musica tradizionale salentina.

Focus discoteche: quali scegliere?

Non ci nascondiamo dietro un dito: Gallipoli è la capitale del divertimento notturno grazie alla ricchissima offerta di discoteche.  Qui potrai vivere serate con i DJ internazionali più famosi, che riscaldano la notte e fanno ballare migliaia di giovani al ritmo di musica commerciale, elettronica, rnb e hip hop: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

I punti di riferimento della movida a Gallipoli:

  • Riobo
    Ricavato da una masseria seicentesca, con la sua varietà musicale e il suo Martedì del Villaggio, stupisce ogni anno per la spettacolarità delle coreografie e l’atmosfera quasi circense;
  • Praja
    A pochi passi dal mare, a Baia Verde, sorprende per la bellezza della sua struttura e per il calibro internazionale dei suoi ospiti;

In tutti questi casi, si tratta di tante possibilità di divertimento a Gallipoli, possibilità accomunate da ospiti top, ottimi cocktail e serate dal successo garantito.

Non lontano da Gallipoli, lidi e discoteche danno il meglio di sé sotto il sole cocente delle estati pugliesi come al chiaro di luna. Sviluppato su terrazze sul mare e giardini, il Bahia di Otranto è l’ideale per una serata alla scoperta del versante adriatico del Salento. Più adatto per eventi glamour è invece lo scenario paradisiaco del Blubay New Paradise di Castro Marina.

Notti da sogno, rese vibranti e ricche di emozioni con la musica fino alle prime luci dell’alba, spiagge da urlo e mare da brivido hanno (a ragione) fatto di Gallipoli la capitale del divertimento per giovani, in Italia. Energia, adrenalina e sole cocente saranno gli ingredienti di ogni vacanza nell’ombelico del “tacco” d’Italia.

 

Categorie
Blog

Come arrivare a Gallipoli

Spesso e volentieri molti ragazzi italiani scelgono destinazioni fuori dal Belpaese per le loro vacanze attratti dal fascino dell’estero. Tuttavia, in molti casi, le loro aspettative vengono disattese, soprattutto se già hanno vissuto un’estate nella bellissima Gallipoli, dove una giornata tipo può iniziare scegliendo una delle magnifiche spiagge con sabbia bianca e mare cristallino del litorale, può continuare con i famosi Beach Party della costa fino al tramonto ed infine si può concludere ballando fino al mattino nelle discoteche che ospitano i più grandi dj di fama internazionale.

Può non essere semplice raggiungere Gallipoli, soprattutto dal Nord Italia.

Raggiungere Gallipoli però non è facile soprattutto per i ragazzi del Nord. L’aeroporto di Brindisi si trova ad 80 km e spesso molti turisti si lamentano della saltuaria efficienza del servizio con il centro del divertimento. Inoltre, il volo diretto c’è da pochi aeroporti del Nord Italia. In più, nessun Tour Operator italiano del Nord è riuscito ad inserire voli charter con pacchetti organizzati che renderebbero Gallipoli più facilmente accessibile. Tuttavia, ci sono diverse realtà turistiche che si sono adoperate per agevolarne la raggiungibilità: c’è chi ha organizzato degli autobus diretti (ma il viaggio risulta particolarmente lungo e stressante, anche perché è difficile immaginare il tempo di percorrenza dato che – nel periodo estivo – non sono da escludere rallentamenti vari in autostrada); e c’è invece chi ha organizzato i trasporti sino a Lecce con Trenitalia per poi terminare il viaggio con un bus di collegamento sino a destinazione. Ovviamente il servizio migliore lo offrono le frecce, mentre gli Intercity – oltre ad esser più lenti – risultano essere anche i meno puntuali.

Raggiungere Gallipoli con auto o bus.

Per quanto riguarda il Sud, in particolare i turisti provenienti dalla Campania e dalla Puglia, spesso scelgono di arrivare a Gallipoli in auto. Questo risulta essere un discreto vantaggio in quanto le risorse turistiche sono abbastanza sparpagliate (anche una cinquantina di chilometri) e quindi – durante il periodo di vacanza – con una propria auto si riesce a raggiungerle. Ci sono diverse compagnie di linea che organizzano questo collegamento: la Miccolis, Flixbus e la Marino con servizi giornalieri (i prezzi si aggirano sui 70 € a/r).

Infine, per ovviare a quest’ultimo problema, diversi Tour Operator strutturano delle offerte includendo viaggio, alloggio e tutti i trasferimenti per godere a pieno delle risorse turistiche del territorio. In questo modo, anche chi non ha la possibilità di giungere a destinazione con mezzi propri, riesce a vivere al meglio la destinazione senza dover ricorrere per forza di cose ai taxi che qui a Gallipoli – più che altrove – risultano essere abbastanza cari. Se sei alla ricerca di un’offerta per le tue vacanze a Gallipoli, non puoi che dare uno sguardo ai pacchetti proposti da viaggiuniversitari.it.

Categorie
Blog

Le spiagge del Salento: semplicemente fantastiche

Uno strepitoso mix di vita notturna, serate, eventi, bellezze naturali, lingue di sabbia da paura e paesaggi selvaggi: le spiagge del Salento sono semplicemente fantastiche. Le acque cristalline fanno invidia alle migliori mete balneari internazionali, la vegetazione e i profumi, tipici della macchia mediterranea, rendono questa terra selvaggia ed evocativa.

Il Salento gode di ben due versanti, quello del Mar Ionio e quello Adriatico e con i suoi 300 km di costa si perde il conto delle spiagge, delle calette e dei punti mare che vale assolutamente la pena conquistare.

“Lu Viento” gioca un ruolo decisivo sulla scelta del lato di costa e gli abitanti lo sanno bene. Infatti, quando è da Sud che soffia il vento (Scirocco) si predilige la costa Adriatica; con il vento di Ponente, invece, si preferisce la costa a sud, verso Santa Maria di Leuca; infine, la Tramontana, il vento preferito dai salentini perché rende il mare del lato Ionico di una meravigliosa trasparenza, tanto da poter esser paragonato a quello dei Caraibi.

La costa sul versante Ionico è caratterizzata da dune di sabbia bianca, interrotte qua e là da basse scogliere. Molti sono i punti mare da citare. Partendo dalla costa a Nord-Ovest di Gallipoli con la spiaggia di Rivabella, Punta Prosciutto, Baia Verde scendendo a Sud fino a Santa Maria di Leuca, punto di congiunzione tra lo Ionio e l’Adriatico, per poi ancora risalire, per il versante adriatico, passando per Ponte Ciolo, Porto Badisco, Torre dell’Orso sin su verso Otranto.

Scopriamo assieme le meravigliose spiagge del Salento.

Rivabella

Le spiagge di Rivabella si estendono per 1,5 km sulle quali si alternano spiagge attrezzate e tratti di spiaggia libera. La costa, per lo più bassa e sabbiosa, si fonde con tratti di roccia e scogli. Questi ultimi sono arrotondati permettendo così di raggiungere facilmente il mare. Alcuni tratti rocciosi sono caratterizzati dalla presenza di sorgenti naturali di acqua dolce che sfociano direttamente nel mare creando un piacevole mix di temperature. Nei pressi della spiaggia sono stati ritrovati i reperti di una villa romana e sepolture neolitiche a testimonianza del fatto che già in antichità questo punto mare era apprezzato e frequentato.

Baia Verde

La località è posizionata in prossimità del Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e il litorale di Punta Pizzo, sicuramente una delle località più conosciute del Salento. Negli ultimi anni ha conosciuto un vero e proprio boom grazie alla popolarità raggiunta dai Beach Party organizzati sulle sue spiagge, cui prendono parte decine di migliaia di ragazzi ogni estate. La spiaggia di Baia Verde è caratterizzata da una sabbia bianca finissima, dal fondale basso e dalle acque limpide che con il riflesso del sole assumono una tonalità di verde smeraldo davvero unica!

Baia di Punta Pizzo

Come per Baia Verde, anche la Baia di Punta Pizzo si trova all’interno del Parco Naturale Isola di Sant’Andrea. Principalmente una baia frastagliata caratterizzata da tratti di roccia bassa di tufo alternate a piccole calette sabbiose. Il mare è strepitoso, azzurro cristallino, soprattutto nella zona rocciosa. La spiaggia contornata da una fitta pineta con numerose piante profumate conserva ancora il suo aspetto incontaminato e selvaggio.

Punta Prosciutto

La spiaggia di Punta Prosciutto in località di Porto Cesareo è nota anche con il nome di Palude del Conte. Si tratta di un’area marina protetta, dai tratti selvaggi e – spesso – incontaminati. La sabbia è bianca e soffice, l’acqua cristallina e dal fondale basso, insomma è un vero e proprio paradiso naturale adatto al relax e a lunghe nuotate rigeneranti dal caldo salentino. 

Spiaggia di Pescoluse

La bellissima spiaggia di Pescoluse si trova a pochi km da Santa Maria di Leuca nella parte a sud-ovest del tacco. Non è una spiaggia come tutte le altre, non per nulla in zona c’è un lido balneare che si chiama Maldive del Salento. La sabbia è bianca e sottile, fondali bassi, un mare cristallino dietro la quale si perde il tramonto. Circondata da un paesaggio incontaminato fatto di dune e canne, la spiaggia è frequentata sia dalle famiglie che dai ragazzi.

Ponte Ciolo

Per gli amanti dei tuffi, da non perdere è sicuramente Ponte Ciolo, a pochi km da Santa Maria di Leuca. Si tratta di un ponte panoramico alto ben 40 metri, dalla quale numerosi ragazzi si cimentano in tuffi acrobatici, donando uno spettacolo a fiato sospeso a coloro che non hanno il coraggio di imitarli. Il fondale è roccioso, ideale per le escursioni subacquee; numerose sono le rientranze e le grotte.

Porto Badisco

La leggenda narra che qui vi approdò Enea con la famiglia: fuggivano da Troia, in seguito alla illustre battaglia. Infatti, qui troviamo anche la Grotta dei Cervi, risalente a più di 4000 anni fa e ci lascia la testimonianza e le tracce dei primi abitanti della zona.

Torre Sant’Andrea

I suggestivi faraglioni sono la principale attrazione di Torre Sant’Andrea, insieme alla Grotta degli Innamorati. La zona è principalmente costituita da scogli, ideale per coloro che amano tuffarsi. Si può accedere al mare scendendo di una decina di metri fino ad arrivare ad una piattaforma di roccia. L’acqua è inizialmente bassa, la sua profondità aumenta all’aumentare della distanza.

Baia dei Turchi

Chiamata così, luogo scelto dai Turchi nel lontano ‘400 per sbarcare e assediare la città di Otranto raggirando le imponenti mura. Fa parte della Riserva naturale dei Laghi Alimini. Attraversata la pineta con una piacevole passeggiata si giunge alla Baia. Le acque saranno calme (una sorta piscina naturale) se a soffiare è lo Scirocco; mentre saranno in tempesta se a soffiare è la Tramontana. In entrambi i casi la visione è paradisiaca.

Torre Dell’Orso

Tra le spiagge più apprezzate dell’intero Salento, gode del riconoscimento di Bandiera Blu europea e di un flusso turistico consistente. La scogliera è ricca di grotte al cui interno sono stati ritrovati dei graffiti in greco e latino. Uno degli scorci più suggestivi è lo Scoglio delle due sorelle: si tratta di due faraglioni vicini tra loro, uno spettacolo naturale davvero incantevole. La leggenda narra che – in quel punto esatto – due sorelle trovarono la morte e gli Dei mossi da compassione le trasformarono nei due faraglioni che dominano Torre dell’Orso.