Categorie
Blog

Valigia Tag Green: starter pack

La gioia di un viaggio imminente non ha paragoni: ragazze e ragazzi con cui stringere amicizia, luoghi inesplorati, nuove esperienze. C’è un momento però che minaccia la saldezza di nervi, persino quella dei più ferrati. Riempire la valigia non è mai semplice e chi sostiene il contrario mente. Noi siamo qui per risolvere questo dramma e svelarvi cosa non può assolutamente mancare nella valigia Tag Green.

Cos’è il Tag Green?

Il Tag Green è uno stile di vita, un mood di viaggio e una delle tipologie di esperienze che offre viaggiuniversitari.it.

Da qualche anno organizziamo i nostri prodotti turistici per stili di vita. Il motivo? Beh, da un lato perchè ci sono alcune destinazioni perfette per vacanze da party animal, ma noiose per i veri traveller e viceversa. Dall’altro perchè crediamo sinceramente che la vera domanda da porre ad un indecis@ cronic@ per le vacanze estive sia: cosa ami fare il sabato sera?

Così, abbiamo unito i puntini e partorito l’idea: vacanze per stili di vita. Ogni stile di vita è chiamato Tag ed ha un colore che lo identifica. Il Tag Green, ad esempio, racconta quanto è meraviglioso vivere le vacanze da vero viaggiatore: 7 giorni su 7 con un menu di spiagge sempre differenti, aperitivi esclusivi e cene tipiche, per tornare a casa con la certezza di aver realmente vissuto un’ esperienza di vita.

La valigia del viaggiatore Tag Green

Bene, piccola digressione terminata.
Facile immaginare che un viaggiatore Tag Green abbia una valigia piena zeppa di oggetti come la foto del cane a cui dare il buongiorno e la buonanotte, un adattatore universale anche fossimo diretti verso la prima regione confinante, il cuscino anti-cervicale. Insomma, piena di a little bit of disagio, you know? MA non è questo il caso. Anzi. Chi sceglie un viaggio Tag Green è pronto ad affrontare l’avventura e il divertimento con stile.

Insomma, ciascuno di noi ha una serie di oggetti di cui proprio non potrebbe fare a meno… e bisogna ammettere che la cervicale ormai colpisce a qualsiasi età.
Dopo aver maturato un po’ di esperienza, siamo pronti a raccontarvi cosa proprio non può dimenticare un viaggiatore Tag Green!

1. Protezione solare

Ok, sei una roccia e non ti sei mai scottato/a in vita tua. Ma vorrai mica rischiare un eritema alla prima escursione? Niente scuse, protezione totale.

2. Borraccia

Idratarsi è importante e farlo plastic free… ancora di più.

3. Sneakers

Che scegliate di farlo con stile o utilizzando gusti a dir poco discutibili, comodità e freschezza sono al primo posto. E, per completare la mise, consigliamo un bel paio di shorts in abbinamento.

4. Power bank

Questo è un punto molto importante. Se non volete perdervi valanghe di like, assicuratevi di tenere carica la batteria del vostro smartphone. O dovrete assumervi la responsabilità di aver gettato via scorci instagrammabili e selfie nostalgici.

5. Libro preferito

Alla vacanza Tag Green è difficile star dietro. Ogni giorno qualcosa di diverso e sorprendente. Insomma, il pericolo di annoiarsi è davvero lontano. Ma un momento di relax può essere la ciliegina sulla torta. Indispensabile: un bel libro da leggere in spiaggia!

Adesso che avete riempito la vostra valigia Tag Green siete davvero pronti a partire. Tradizioni affascinanti, calette mozzafiato, acque cristalline, piatti tipici, aperitivi al tramonto… solo alcune delle esperienze pronte a travolgere chi sceglie di colorarsi di verde.
Pronti? Si parte!

Scopri le nostre esperienze Tag Green: Marocco | Islanda | Andalusia | Scozia | Parigi & Normandia | Portogallo | Algarve | Ponte alla Luna | Sentiero degli Dei | Polignano & Alberobello | Apice Vecchia & Mercatini | Sassi di Matera

Ancora non sei sicuro di quale tag faccia al caso tuo? No problem, abbiamo creato un test proprio per te. Scoprilo subito!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Cosa mangiare a Corfù?

 

La Grecia è da sempre una delle destinazioni più amate tra i must delle vacanze per giovani.
Il mare è meraviglioso, ci sono spiagge per tutti i gusti e divertimenti per ogni tasca. In effetti gli universitari adorano gironzolare tra le isole greche soprattutto perché – evitate quelle inaccessibili anche a chi ha riempito il salvadanaio senza cedere alla tentazione di aprirlo prima del tempo – il portafoglio non piange come in altre vacanze!
Spesso però ci avete detto che l’unico vero neo è il cibo: pita al mattino, pita al pomeriggio, pita alla sera. Al massimo un’insalata greca per i più ribelli, ma il mantra è pitapitapita. Beh, amici, è evidente che non abbiate fatto visita alle tante osterie greche, dove si possono assaggiare i tipici piatti della straordinaria tradizione greca.
Allora, per i più curiosi, ecco a voi una mini-guida su cosa mangiare a Corfù!

Moussaka-2

Moussakà

Creata dai greci per non far sentire agli italiani in vacanza la mancanza della cucina della nonna, la moussakà è la cugina di 3° grado ellenica della parmigiana di melanzane. A base di melanzane, patate, carne macinata, salsa besciamelle e formaggio, si tratta di quel piatto leggero che potete mangiare tranquillamente a pranzo… facendo altrettanto tranquillamente il bagno il pomeriggio dell’anno dopo!
Scherzi a parte, è una vera bontà che di sicuro non poteva mancare nella guida “Cosa mangiare a Corfù”!

Insalata-greca-71111-2

Insalata greca

A base di feta, pomodori, cetrioli, peperoni verdi, olive, cipolla, sale, origano, olio extravergine… case, libri, auto, viaggi e fogli di giornale. Non fatevi ingannare dalla quantità di ingredienti: la famosa insalata greca è sicuramente il piatto più leggero della cucina greca, nonostante sia molto nutriente e saziante! È la scelta ideale per chi durante l’anno ha avuto sempre – e dico sempre – una scusa pronta per dare buca agli amici in palestra. Chiaramente apprezzatissimo anche dalle aspiranti influencer per essere super instagrammabile!
Salsa-tzatziki---3

Salsa Tzatziki


Si tratta di una fantastica alternativa alla maionese. È una salsa a base di yogurt, aglio e cetriolo. In Grecia la mettono un po’ ovunque, servendola come antipasto, come accompagnamento per carne, pesce o verdure, all’interno del Pita Gyros. Ha un sapore leggermente differente da quello a cui siamo abituati, quindi potrebbe non piacere. Ad ogni modo, pur non volendo, nel tour tra i piatti da mangiare a Corfù non potrai di certo evitarla a vita!

pita-gyros

Gyros Pita

Su questo piatto una òla è d’obbligo. Il Gyros Pita è pane pita – una piadina, sostanzialmente – farcito con carne di maiale, pomodori, patatine e cipolla. Sì, non ci guardate così: la cipolla è anche qui.
In pratica una sorta di kebab greco, perfetto non solo per chi ama lo street food ma anche per l’irrefrenabile fame post serata in discoteca da tenere a bada con pochi euro. Ora magari ci dite di no, ma ne farete abuso per l’intera vacanza a Corfù. Poi a Settembre ci racconterete!

souvlaki

Souvlaki


I souvlaki sono degli spiedini di carne. Solitamente si fa marinare la carne per una notte in una miscela di succo di limone, olio d’oliva e spezie greche e poi li si cuoce sulla griglia. Spesso vengono anche fatti a base di pesce.
Sono un ottimo cibo da strada: uno tira l’altro e puoi mangiarli in piedi senza il rischio di sporcarti i vestiti! Se invece ami sederti al tavolo per pranzo o per cena, puoi ordinarli come piatto unico: arriveranno sicuramente accompagnati da verdure o patatine fritte, insalata greca e pita.

Saganaki---2

Saganaki

A differenza della pita stra-conosciuta in tutto il mondo e di cui ci si stufa presto, sicuramente questo piatto non l’hanno assaggiato tutti quelli che hanno trascorso le proprie vacanze in Grecia. Il saganaki è un formaggio impanato e fritto. Solitamente, per ammorbidire il sapore salato del formaggio, lo si gusta con un po’ di miele, come in foto, o con limone e pepe per esaltarlo ancor di più. Nonostante sia un piatto poco leggero, in Grecia viene servito come antipasto o come “sfizio”… beh, diciamo che noi italiani non siamo da meno!


Ora che hai letto la nostra mini-guida su cosa mangiare a Corfù, sei curiosa/o di saperne ancora qualcosa in più sulla destinazione?
Se ti va di scambiare quattro chiacchiere con chi magari ci è già stato, entra a far parte del nostro gruppo Facebook: la community viaggiuniversitari.it cresce ogni giorno di più. Are U In?

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Come spostarsi a Corfù?

Da qualche anno, ormai, spostarsi a Corfù per noi italiani risulta un po’ più problematico del solito. In passato non c’era alcun tipo di dubbio: appena si sbarcava sull’isola si noleggiava uno scooter, che consentiva di muoversi con facilità e scegliere ogni giorno una spiaggia diversa, riuscendo a scoprire anche gli anfratti più segreti dell’Isola. Oggi purtroppo non è più così.

Perché? Proviamo a ricostruire la vicenda, anche se mancano fonti ufficiali e chiare a riguardo. Dalla nostra ultima previsita in Grecia, sappiamo per certo che ci sono multe salatissime che superano i 1000€ per il noleggiatore e per chi viene sorpreso alla guida di uno scooter noleggiato senza avere le necessarie autorizzazioni.

Dal 19 gennaio 2013, infatti, per la guida di mezzi di bassa cilindrata in Europa occorre essere in possesso del patentino AM. Quindi, per chi si è patentato dopo questa data, non c’è alcun problema. La situazione resta invece aperta su chi ha conseguito il titolo prima di questa data: prima del gennaio 2013, infatti, chi era in possesso della patente B, poteva tranquillamente guidare –  e quindi anche noleggiare – uno scooter con cilindrata massima 125 cc.

In Italia il Ministero dei trasporti non ha siglato la patente anche nella voce Patente AM ma valida il documento solo in corrispondenza del trafiletto “Patente  B”: insomma, in Italia sei autorizzato a guidare, all’estero no!

Quindi…come muoversi a Corfù?

Se hai il patentino, lo scooter resta di gran lunga il mezzo più consigliato. In caso contrario, se si alloggia nei pressi del lungomare di Ipsos, c’è un servizio bus ben organizzato che collega la bella cittadina con il centro città, anche se il prezzo per una singola corsa per fare pochi km sfiora i 2 €, quasi come si fosse in metro a Parigi!

Niente paura, abbiamo la soluzione!

Il team viaggiuniversitari.it, rispetto al passato, ha intensificato ulteriormente i bus privati che accompagnano gli ospiti alle esperienze previste nel programma per muoversi a Corfù e godere al meglio della bellezza dell’isola. Muoversi con questa soluzione è sicuramente anche una scelta più comoda, soprattutto dopo una serata in disco: poter bere senza dover pensare alla sicurezza del ritorno a casa e alle multe super salate, è una grande cosa!


Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Cosa fare con meno di 100€ a Corfù?

Gli italiani, si sa, amano le isole greche anche perché lì il costo della vita è molto basso. In realtà non tutti sanno che, rispetto a 10 – 20 anni fa, i prezzi sulle Isole sono saliti. Prima della crisi che ha colpito la Grecia infatti, queste godevano di uno statuto speciale che ad oggi non esiste più. In sostanza, le tasse sono aumentate, Iva inclusa. Insomma, non si tratta più del paradiso economico di un tempo. Nonostante ciò, Corfù è tra le mete più gettonate se si è in cerca di una vacanza per giovani economica! Infatti siamo riusciti a stilare una mini-guida su cosa fare con meno di 100€ a Corfù se scegli questa meta per le tue vacanze
Qualche esempio?

1. Pita Gyros & Birra tipica

In qualsiasi altra località dell’Isola troverete delle piccole taverne, quasi sempre a gestione familiare, che vi proporranno Pita Gyros e Mythos Beer a meno di 5€. La pita è un piatto davvero gustoso, economico e rapido da realizzare: sarai servito in cinque minuti esatti! E soprattutto nei primi giorni di vacanza ne farai certamente abuso. Se dovesse salirti l’insofferenza per la Pita, non preoccuparti, c’è anche altro da mangiare! Negli ultimi anni infatti è aumentato notevolmente il numero di locali più moderni e vicini ai fast food americani. Qui troverai una scelta certamente più ampia: su tutti, l’ottimo Papagalos di Ipsos.
Se invece vuoi scoprire tutto, ma proprio tutto della tradizione culinaria greca, leggi questo articolo che abbiamo scritto su cosa mangiare a Corfù!

2. Sunset Boat Trip

Al tramonto Corfù mostra il suo volto più intrigante. Quale miglior modo per apprezzarlo di un “Sunset Boat Trip“, un tour della costa tutto musica, cocktail e divertimento? Dopo una breve navigazione che dal lungomare di Ipsos conduce alla città vecchia, la vista dal mare sulle mura antiche e la fortezza sarà davvero mozzafiato. Il tour continua fino ad approdare nei pressi di Mouse Island e Vidos Island, ballando sulle Hit remixate a dovere dai Dj delle imbarcazioni. Il prezzo di quest’esperienza si aggira sui 15€, da non perdere!

3. Barbecue in Spiaggia

Una mattinata fuori dagli schemi è certamente quella con Capitain Homer, ex peschereccio rimodernato e tirato a lucido. Salite a bordo per navigare sulle acque cristalline dell’isola per un’intera giornata in barca, tra soste e tuffi nelle calette più belle di Corfù. L’escursione è consigliata non solo per la grigliata certamente gustosa e abbondante, ma soprattutto per il lunch offerto dall’equipaggio su una spiaggia paradisiaca e accessibile solo via mare.  

Dopo il pit-stop ristoratore e qualche tuffo in mare, l’escursione continua alla volta di Kassiopi. Si tratta di una deliziosa cittadina dal porto pittoresco e con una piazza centrale che non ha nulla da invidiare ad altre città ben più rinomate. Il paese custodisce anche le rovine di un antico castello bizantino costruito su resti romani. Da non perdere, anche perché il costo – pranzo incluso – si aggira sui 25€. Accessibile, no?

4. Una notte allo Studio54

E’ la discoteca più bella, elegante e grande dell’isola. Oggi, se vuoi cercarla sui social, dovrai digitare 54 Dreamy Night, ma tutti lo conosciamo con il nome di Club 54!  Situato a due passi dal porto di Corfù, il club ha una pista gigantesca, il tetto apribile e ben 3 bar disseminati in giro per il locale. I tanti servizi offerti rendono la discoteca uno dei veri must della vacanza sull’isola. Tra l’altro si tratta di uno dei pochi club dove è davvero semplice incontrare ragazzi del posto. Dopo aver proposto musica internazionale nella prima parte della serata, si passa alla musica greca ed il party termina quasi sempre ballando il sirtaki in compagnia di ragazzi (e ragazze!) corfioti. L’ingresso costa orientativamente intorno ai 10€.

5. Un cocktail all’Edem beach club

Che sia al tramonto durante una bella giornata di mare oppure per una serata in compagnia di amici, una delle esperienze da non perdere a Corfù è certamente bere un cocktail preparato dai barman dell’Edem Beach Club. La filosofia viaggiuniversitari.it è ormai nota e il #pattichiariamicizialunga è diventato il nostro stile di vita: ti assicuriamo che “bere bene” sull’Isola è davvero complicato. Infatti in molti club viene offerto alcol di dubbia qualità e cocktail dal sapore annacquato. Non è così per l’Edem dove – su tutti – suggeriamo di assaggiare una strepitosa Capirinha al limone ad un prezzo che si aggira sui 5 – 6€.

6. Cena in taverna tipica

Come anticipato, una volta trascorsi i primi giorni di vacanza le #pitagyros inizieranno un po’ a stufare e una cena tipica in una taverna greca è assolutamente consigliabile. In termini di ristorazione c’è davvero l’imbarazzo della scelta e certamente i tanti siti di recensione online ti sapranno suggerire bene, ma la nostra esperienza sull’isola ci porta a consigliare due locali.

La taverna Karidìa di Dassia.
Potrai iniziare con un Saganaki, dell’ottimo formaggio lasciato friggere fino alla formazione di una croccante crosticina e servito con limone e pepe (quella che senti si chiama acquolina, sì, lo so). Se ti manca la pasta ma vuoi evitare di rifugiarti in un ristorante finto nostrano per evitare lo stereotipo dell’italiano medio all’estero, ti assicuriamo che anche i greci con la pasta ci sanno fare.  #Nonèveromacicredo: in particolare è da assaggiare il Pastitsio, una sorta di pasta al forno con ragù e besciamella.  Se proprio non sei sazio, puoi continuare con la Moussaka, il tipico sformato greco composto da strati di patate, melanzane, macinato di carne e abbondante besciamella gratinata: non è un piatto tipicamente estivo, ma vale effettivamente la pena assaggiarlo! Per dessert consigliamo le fritelline Loukoumades, estremamente dolci come tutti i dolci greci, e servite con sciroppo di miele e cannella. Una cena con un menù del genere supera di poco i 20€ per persona.

6. Escursione al mare

Paradise beach: il nome è tutto un programma ed effettivamente rende onore ad una delle spiagge più belle dell’Isola con il mare di un colore turchese intenso, trasparente da lasciar vedere i ciottoli bianchi sul fondale. La spiaggia è raggiungibile soltanto in barca da Palaeokastritsa o Liapades.  Se non sei particolarmente esperto, potrai utilizzare i trasferimenti di gruppo offerti a bordo di grandi imbarcazioni: l’escursione perde un po’ il suo fascino, ma merita ugualmente. In ogni caso il prezzo in generale non supera i 15/20€ per persona. Insomma, non poteva mancare nella nostra mini-guida su cosa fare con meno di 100€ a Corfù!


Eravamo partiti con l’intento di fornirti qualche esempio… e alla fine ci siamo dilungati enormemente! E’ che di cose belle è piena quest’isola e vale la pena vederle e assaggiarle tutte durante una vacanza a Corfù. Anche perchè, i prezzi lo permettono!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎



Categorie
Blog

Dove alloggiare a Corfù

Tu ed i tuoi amici avete scelto Corfù per la vostra estate, state smanettando da giorni sul web per scegliere dove alloggiare ma l’isola pare immensa e le località che offrono alloggi a prezzi stracciati sembrano tutte belle. Lo sappiamo, ormai la conosciamo come le nostre tasche e proprio per questo abbiamo deciso di metterti a disposizione una mini – guida su  dove alloggiare a Corfù! 

Premessa n. 1: in questo articolo, così come tutti quelli che riguardano la Grecia, leggerai spesso la parola “studios“. Questa tipologia di alloggio consiste in monolocali con bagno privato, armadietto, spesso dotati di balconcino o terrazzino, angolo cottura con piastre elettriche e stoviglie. In generale, sebbene chiaramente questa regola non sia valida per tutte le strutture ricettive, si tratta solitamente di alloggi molto semplici e spartani (siamo in Grecia, mai parola fu più adatta alla situazione!). In pratica sono l’ideale se si cerca un punto di appoggio dove dormire e poi partire alla scoperta delle bellezze dell’Isola.

Premessa n. 2: prima di rispondere alla domanda “dove alloggiare a Corfù?”, occorre riflettere un po’ sul tipo di vacanza che si vuol fare e si desidera. L’isola, infatti, è davvero ricca di località stuzzicanti ma profondamente diverse tra loro.

Ok, giuriamo di aver finito con le premesse! Ora siediti comodo e concenditi due minuti esatti per leggere questo articolo. Ti sarà davvero molto utile!

1. Ipsos

Partiamo chiaramente da Ipsos che, insieme con Dassia, rappresenta un po’ l’accoppiata vincente per una vacanza a Corfù per giovani. Spesso considerate come una cosa sola, si tratta in realtà due località molto diverse tra loro, che in comune probabilmente hanno solo la vicinanza.

Ipsos è certamente la più famosa, soprattutto grazie al suo lungomare pieno di localini, fast food, piccole taverne e ristorantini tipici, pizzerie (non può mancare La Bella Napoli), discobar ed una discoteca, il Montecristo, conosciuta praticamente da tutti. Al di dei locali, c’è la lunghissima spiaggia in ciottoli dove poter noleggiare sdraio ed ombrelloni a buon prezzo  e divertirsi tra vari giochi acquatici. Tutte le strutture proposte da viaggiuniversitari.it consentono di raggiungere a piedi il lungomare: per un giovane tra i 18 ed i 25 anni in vacanza, questa è la località perfetta dove alloggiare a Corfù.
Si tratta di alloggi molto semplici (Hotel 2*-3* o Studios), ma che hanno superato la rigida selezione del nostro Team perché ben gestiti dai proprietari e ben posizionati rispetto alla vita notturna.
La centralità di Ipsos ti permette di raggiungere agevolmente ogni giorno una spiaggia diversa, senza escludere le escursioni in barca che quotidianamente partono dal pontile per raggiungere anche via mare delle baie incontaminate.

2. Dassia

Pur essendo più tranquilla e quindi consigliata a chi preferisce una vacanza meno chiassosa, Dassia ha il vantaggio di essere molto vicina ad Ipsos. Non c’è un vero e proprio lungomare – se non un piccola piattaforma che attraversa tutti gli stabilimenti balneari e gli hotel – e la località è attraversata da una grande strada che conduce dal porto fino ad Ipsos e Barbati.
Questa località ha un paio di location davvero belle per giornate di mare ricche con tutti i comfort (su tutte l’Edem Beach Club ed il Malibù) ed una taverna, “Karydia“, dove mangiare davvero bene e ad un ottimo prezzo. È ricca di studios ed alberghetti a buon prezzo, ma anche qualche struttura di livello internazionale.

3. Kavos

Se sei giovane e stai setacciando il web alla ricerca di una vacanza che faccia al caso tuo, probabilmente ti sarsarai  imbattutto in Kavos – località a sud dell’Isola – e nelle sue recensioni così diverse tra loro. Il popolo del web si divide tra chi la definisce “bella e trasgressiva”, una specie di #paesedeibalocchi greco ed altri che invece puntano il dito contro gli inglesi che la affollano, perennemente ubriachi, che sicuramente non offrono una piacevole sensazione a chi ci mette piede anche solo per un giorno.

*Curiosità: i greci raccontano che questa località in passato, grazie ai sussidi del governo britannico, attirava migliaia di inglesi provenienti dai ceti meno abbienti del popolo di sua Maestà – insomma, il popolino – e che i ragazzi inglesi approfittavano delle birre a buon prezzo per trascorrere una vacanza su di giri. Ora la situazione sta progressivamente cambiando, la località si sta aprendo ad un turismo più internazionale e piano piano Kavos sta diventando un punto di riferimento anche per altri mercati.

Al momento, il consiglio è quello comunque di trascorrere lì al massimo una serata durante la propria vacanza, in attesa di nuovi sviluppi sotto questo punti di vista. Com’è? Patti chiari… amicizia lunghissima!

4. Corfù Town

Dormire a Corfù Town significa vivere in un vero e proprio centro città fatto di strade, piazze, giardini pubblici incredibilmente belli. L’impronta della dominazione veneziana si nota sempre e dona un tocco di eleganza tutta italiana al posto; il tutto è arricchito da un panorama vista mare in diversi punti, così come dalla storica fortezza.

Chi dorme a Corfù Town ha il vantaggio di poter passeggiare liberamente alla sera nelle strade affollate di gente, luci, negozietti e taverne dove gustare piatti tipici. Per raggiungere i punti mare, però, è necessario spostarsi spesso anche per diversi km. Sia chiaro, spostarsi ogni giorno su una spiaggia diversa è una cosa che consigliamo sempre a tutti, ma lasciarsi assalire dalla pigrizia per un paio di giorni e scegliere di arrivare a piedi in spiaggia crediamo sia un diritto inviolabile del viaggiatore!
In termini di strutture ricettive ce n’è per tutti i gusti: dal boutique hotel alla pensioncina a gestione familiare, dall’Hotel 3 stelle sino a gradevoli studios. Consigliato per chi desidera una vacanza itinerante di giorno e comoda di sera, in una zona dotata di ogni comfort.

5. Sidari

Sidari è una bellissima località a nord dell’isola, praticamente di fronte l’Albania, un po’ isolata rispetto ad altre come Ipsos, Dassia, Corfù Town che consentono una vacanza più movimentata data la loro centralità.

Qual è il suo più grande punto di forza? Sicuramente è una delle cittadine in cui si può apprezzare la Grecia più vera e autentica. Inoltre, a due passi si può raggiungere il Canal d’Amour, uno dei punti d’interesse più conosciuti dell’Isola. Lo svantaggio è che ci vuole per forza di cose un’auto per girare: muoversi da Sidari con scooter a noleggio non è il massimo, anche vista la qualità di quelli disponibili sull’isola. La zona spesso è molto ventilata e questo fa sì che il mare sia agitato di frequente. Come strutture ricettive troverai alberghetti e studios adatti ad ogni tasca.  Nella scelta di dove alloggiare a Corfù, Sidari è consigliata per chi desidera una vacanza più “stanziale”.

6. Paleokastritsa

Se sei arrivato a fondo articolo significa che sei realmente interessato a sapere dove dormire a Corfù.  L’ultima località che ci sembra doveroso raccontare, fermo restando che non avremmo potuto indicarle tutte altrimenti ne sarebbe uscita fuori una vera enciclopedia (mancano – tra le tante – Kassiopi e Barbati ad esempio), è Paleokastritsa.

Si tratta di una zona davvero tranquilla, che si raggiunge tutto sommato agevolmente anche in una trentina di minuti di scooter da Corfù Town. Qualora tu la scelga come località dove alloggiare a Corfù, un’auto è d’obbligo per girare di sera: niente scooter dopo il tramonto, le strade non sono il massimo! 
Sulla località non possiamo che spendere parole positive: il mare è particolarmente pulito, il fondale è spesso roccioso e questo fa in modo che gli scorci siano davvero belli da ammirare, fotografare e postare sui social.

Dormire a Paleokastritsa significa poter raggiungere comodamente tutti i giorni il Beach bar La Grotta, di cui abbiamo spesso parlato nei nostri articoli, così come noleggiare una barchetta per trascorrere una splendida giornata a Paradise Beach. Una ripida salita dalla piazzetta conduce al Monastero di Paleokastritsa, una delle chiese più suggestive dell’intero Mediterraneo. Le strutture ricettive presenti in questa zona si adattano davvero a qualsiasi tipo di turista.

Bene, amica o amico che tu sia, ora hai davvero tra le mani una mini – guida per valutare con attenzione tutte le offerte che troverai cercando dove dormire a corfù per vivere una vacanza meravigliosa in questa destinazione!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Le spiagge più belle di Corfù

Se stai pensando di organizzare una vacanza d’estate in Grecia, troverai sicuramente utile questa mini-guida targata viaggiuniversitari.it su quali sono le spiagge più belle di Corfù.

L’isola di Corfù, infatti, è una delle più belle del Mediterraneo ed è definita il Paradiso verde dello Ionio per la sua natura a tratti incontaminata. Questo aspetto spesso selvaggio si combina in ogni angolo dell’isola con punti mare favolosi e spiagge sempre diverse, dando vita a panorami variegati e paesaggi mozzafiato.

Come scegliere la spiaggia di Corfù che fa al caso tuo? La posizione degli alloggi scelti per te da viaggiuniversitari.it ti permetterà di scoprire i punti mare più belli dell’isola, specialmente quelli della zona nord-est.

1. Ipsos

La spiaggia più conosciuta è la lunga spiaggia di Ipsos, centro della movida dell’isola.
E’ situata sulla costa orientale dell’isola, al di sopra di Corfù Town, ed ha alle sue spalle la strada dove si trovano numerosi negozi, piccoli supermercati, bar e caffè.
La spiaggia in ciottoli di Ipsos è bagnata da un mare limpido con un fondale poco profondo e offre una bella vista del monte Pantokratos, che sorge alla sinistra del litorale. Il lungomare è pieno di fastfood dove mangiare con pochi euro e bar dove rilassarsi con un caffè e ripararsi un po’ dal sole. Inoltre, per i ragazzi che amano gli sport acquatici, va sicuramente segnalato il famosissimo Sport Center di Ipsos: divertimento assicurato!
Insomma, Ipsos non rientra tra le spiagge più belle di Corfù dal punto di vista esclusivamente paesaggistico ma in quanto a divertimenti, non la batte nessuna. Ecco perché se sceglierai di trascorrere qualche mattinata qui, sicuramente conoscerai tanti altri giovani in vacanza come te.

2. La spiaggia di Marathias

Tra le spiagge più belle di Corfù perché molto ampia, spaziosa e con un litorale sabbioso quasi immenso. Il mare è limpido e pulito, anche se c’è da dire che spesso i forti venti creano qualche problemino incidendo sulla “pulizia” delle acque disseminando alghe. La cosa che i nostri ospiti apprezzano di più è che la spiaggia è molto grande ed è di sabbia finissima, cosa che gli italiani amano molto e che a Corfù non è così scontata!
La spiaggia è circondata da dune di sabbia che ricordano un paesaggio quasi lunare. Tanti gli stabilimenti balneari disponibili, ma il nostro staff consiglia il Wave dove spesso vengono organizzati Beach Party nel tardo pomeriggio.
Piccola pecca, oltre il clima spesso ventilato come accennato prima, è la difficoltà nel raggiungerla. Ecco perché consigliamo di farlo in auto o con i bus organizzati dalle agenzie che propongono questo tipo di escursione. Ovviamente – tra loro – ci siamo anche noi di viaggiuniversitari.it!

3. Dassia

A 3 km da Ipsos c’è la spiaggia di Dassia, situata sulla costa orientale dell’isola, anch’essa dunque con vista sul monte Pantokratoras. Si tratta di una località molto popolare e frequentata, dall’ambiente tipicamente internazionale poiché caratterizzato da numerosi complessi alberghieri con turisti proveniente da ogni dove. La spiaggia non è molto ampia ma davvero molto lunga,  fatta di sassi e sabbia ed è attrezzata con sdraio ed ombrelloni; si possono svolgere sport d’acqua e in certi punti – alle sue spalle – presenta delle piacevoli zone verdi punteggiate da palme, con un mare sempre cristallino. La spiaggia non è quasi mai battuta dal vento e per questo il mare è sempre calmo, molto limpido, addirittura trasparente, nonché poco profondo.
Tra i  “beach club” consigliamo l’Edem: uno stabilimento davvero delizioso pieno di arredi in bambù e piante dal sapore tropicale. Nonostante sia ampiamente frequentato, è molto intimo. Al tempo stesso una delle strutture più belle di Corfù è il Malibu Beach Club, veramente strepitosa in termini di qualità dei servizi: piscina, bar, ristorante dove si mangia molto bene, grandi lettoni dove prendere il sole con il proprio gruppo di amici. Problema: non accetta prenotazioni, chi prima arriva meglio alloggia.

4. Barbati

La Spiaggia Barbati di Corfù è situata 20 chilometri a nord di Corfù città, vicino al villaggio omonimo. Per raggiungere questa spiaggia di sabbia e ciottoli, premiata con la Bandiera Blu per la pulizia delle sue acque, bisogna partire da Ipsos in direzione promontorio di Pantokratos. La strada in scooter non è delle più agevoli per le tante curve, ma pochi minuti di sacrificio e si è nella bella cittadina di Barbati. Per raggiungere il mare occorre percorrere una delle ripide discese che conducono in spiaggia: all’andata è tutto semplice, al ritorno quando se si è in due con lo scooter non è raro vedere il secondo passeggero salire a piedi!

Nei pressi della spiaggia sorgono diversi bar e ristoranti di buona qualità – su tutti il Bahia Mare – e c’è inoltre una comoda area verde dove rilassarsi all’ombra degli ulivi. Da non perdere!

5. Glyfada, la spiaggia dorata

A 16 km da Corfù città c’è la spiaggia di Glyfada, vicino Pelekas. Una spiaggia lunga e larga, di soffice sabbia dorata, con scogliere ricoperte di alberi e formazioni rocciose nel mare cristallino. È possibile trovare attrezzature per sport acquatici e nelle vicinanze della spiaggia, negozi e taverne. La vera attrazione irrinunciabile per chiunque visiti la spiaggia di Glifada è il Pazuzu: stabilimento balneare, ristorante e bar, pista dove scatenarsi per gli after beach party più cool di Corfù.
Credeteci, una vera punta di diamante!

6. Kaminaki

Una delle spiagge meno conosciute di Corfù è composta da sassolini bianchi e si caratterizza per le piccole dimensioni e la grande profondità del fondale. È l’ideale per chi vuole esplorare la costa e le baie vicine, magari affittando una piccola barca direttamente sulla spiaggetta.

7. La spiaggia di Kerasia

Se si decide di fare un’esperienza in barca e raggiungere luoghi incontaminati, lontani dalla città, allora c’è da consigliare la spiaggia di Kerasia. Una piccola baia utilizzata fin dall’antichità come punto di approdo per le piccole imbarcazioni che trasportavano ciliegie ed infatti il nome Kerasia in greco significa “albero di ciliegio”. E’ situata nell’estremità nord orientale dell’isola e dista circa 35 km dalla città di Corfù. E’ una bella spiaggia di ciottoli bianco-perlati, incastonata in una baia molto pittoresca, ricoperta da una vegetazione di cipressi, ulivi, eucalipti e ciliegi. Proprio per questo motivo il mare assume un colore verde smeraldo.

8. Paleokastritsa

Se si cerca un punto mare diverso dal solito, dove poter fare anche aperitivo, Paleokastritsa va inserita nella to do list della propria vacanza in Grecia. La baia è situata ai piedi del villaggio omonimo e non è esattamente dietro l’angolo per chi alloggia in zona Ipsos, in quanto parliamo di circa una ventina di km da percorrere in 30 – 40 min di scooter. Il percorso è comunque alla portata anche dei guidatori meno esperti ed assicuriamo i nostri lettori che…ne vale la pena!

Ci sono 6 spiagge ciottolose sparse in tutta l’area circostante, circondate da una fitta vegetazione tipica della macchia mediterranea, dai colori intensi e variopinti. La spiaggia principale di Paleokastritsa è molto piccola e frequentata, caratterizzata da un piccolo litorale di sabbia chiara e rocce, bagnato da un mare straordinariamente turchese. Facendo un salto sui social alla ricerca della località la tua home sarà letteralmente invasa dalle foto del Beach Bar La Grotta, tappa da non perdere per fare aperitivo in una location scavata nella roccia. Per raggiungere il beach bar c’è un percorso con centinaia di gradini, ma giunti a destinazione l’effetto WOW è garantito. Da Paleokastritsa è possibile noleggiare piccole imbarcazioni per visitare le spiagge dell’insenatura: una menzione particolare merita certamente Paradise Beach, sicuramente tra le spiagge più belle di Corfù!

9. Nisaki

Spiaggia di ciottoli bianchi e rocce, si caratterizza per la straordinaria limpidezza delle sue acque, qualità che ne fa una delle più apprezzate da chi pratica snorkeling. A destra e a sinistra della spiaggia si trovano piccole baie raggiungibili esclusivamente via mare: davvero imperdibili per chi ama la natura selvaggia.

10. Krouzeri e i suoi contrasti

Ultima ma non ultima, ecco la spiaggia Krouzeri, situata a 25 chilometri a nord di Corfù Town. È una delle più spettacolari spiagge di Corfù, specialmente per il contrasto di colori che offre.
Oltre a presentare un mare cristallino, ha servizi turistici eccellenti e un’impeccabile manutenzione del litorale. La spiaggia è di ciottoli bianchi e piatti, misti a della sabbia dorata.


Insomma, se per la tua prossima vacanze nelle isole greche cerchi anzitutto un bel mare, sicuramente Corfù può considerarsi una destinazione molto interessante, di certo da consigliare, tanto più se si considera il buonissimo rapporto qualità/prezzo. Sono questi alcuni dei motivi per cui Corfù è scelta – da oltre 30 anni – dai giovani di mezza Europa.

Vuoi saperne di più? Gusta un’anteprima di ciò che ti aspetta grazie alle nostre Stories Instagram!

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Divertimento a Corfù

Giovani da tutta Europa scelgono l’isola di Corfù come meta per le proprie vacanze, di solito incantati dalle spiagge e dalla tanto famosa vita notturna. Nel mese di luglio, Corfù spesso si  popola di un turismo internazionale, ma ad Agosto l’isola diventa quasi una colonia italiana. Sarà perché il divertimento in vacanza a Corfù, da molti considerata tra le più belle isole della Grecia, a noi italiani piace tanto!

Divertirsi di giorno

Di giorno, l’incontro della ricca vegetazione e del fondale con i raggi del sole produce dei colori meravigliosi! Potrete dedicarvi alla ricerca del punto mare che più vi piace, scegliendo tra calette e lidi appartati o le spiagge di Ipsos e Dassia, più frequentate e ben attrezzate con ombrelloni e lettini. Qui troverete anche giochi e sport acquatici ad alta carica adrenalinica, l’ideale per divertirsi a Corfù in compagnia di amici o anche da soli.

Merita una visita anche l’Aqualand, parco acquatico dotato di molti scivoli e attrazioni. Questa oasi d’acqua, circondata da boschi, renderà la vostra visita veramente piacevole anche nei giorni più caldi d’estate.

Da non dimenticare i giri in TaxiBoat che spesso si noleggiano per raggiungere angoli incontaminati. L’escursione più famosa tra tutte è verso Paleokastritsa, una grotta in cui scatterete la foto più bella dell’intera vacanza. Avrà centinaia di like…garantito!

Imperdibile anche un’attività organizzata da molte agenzie: il Barbecue in Spiaggia. E noi di viaggiuniversitari.it potevamo mancare all’appello? Una barca preleva gli ospiti in un punto di raduno e li porta direttamente su una spiaggia accessibile solo via mare, dove si mangia e beve in compagnia di centinaia di ragazze e ragazzi. Una gran figata insomma!

Per godere al meglio della bellezza dell’isola al tramonto, raccomandiamo una visita alla fortezza che offre una splendida vista sulla città. Quando il sole sta per lasciare il posto alle stelle, inizia l’aperitivo al Beach Bar la Grotta, a Paleokastritsa. Lasciatevi guidare da buona musica dance, sorseggiando freddi drink in una location che sembra il set di una fiaba!

Musica dal vivo e artisti di strada animano le case colorate e i portoni caratteristici del centro, l’ideale per lo shopping nel labirinto di stradine. Qui potrete sbizzarrirvi tra abiti ed oggetti folcloristici ma anche perdervi tra i molti locali, sorseggiando cocktail e drink per iniziare a vivacizzare la serata.

Divertirsi di notte

L’affascinante lungomare di Ipsos è la vera icona del divertimento notturno di Corfù. Qui troverete molti ristoranti e pub dove poter apprezzare la ricca e variegata cucina greca:. Tra  souvlaki, kalamaki e moussakà avete l’imbarazzo della scelta spendendo pochi euro. E se siete interessati al buon cibo greco, vi consigliamo di leggere la nostra mini-guida su cosa mangiare a Corfù!

Bar e locali attirano tanti giovani che intendono prepararsi al meglio alla movida notturna. Serate a tema ed un’offerta musicale molto variegata sono le chiavi del successo di discobar come l’Olea, il Mojito e il Passoa Cocktail Bar.

Paese che vai movida che trovi: pur non essendo paragonabile ad altre destinazioni estive, a Corfù non correrai sicuramente il rischio di annoiarti o di passare le serate senza sapere cosa fare. C’è da dire che il vero punto di forza dell’isola non sono le discoteche ma i discobar, che pompano musica forte e molto vicina ai gusti musicali italiani! I ticket delle discoteche si aggirano sempre intorno ad un costo di 10€, mentre i discobar sono ad ingresso gratuito.

Tra le discoteche, il centro della movida è il Montecristo, famoso per il suo schiuma party , con staff rigorosamente italiano! Molto frequentati e consigliati per serate da dedicare al divertimento sono anche il Club 54, vicino al porto, che anima le serate con musica internazionale ma chiudono sempre con quel po’ di sirtaki che non guasta mai!  Infine l’Edem, a Dassia, dove poter gustare ottimi cocktail con in sottofondo dj set di ottimo livello.

Il divertimento a Corfù mixa il sapore del mare e i colori delle spiagge di giorno con l’energia e la musica vibrante dei locali e delle discoteche di notte: lascerete di sicuro un pezzettino di cuore nella bellissima isola greca, dove vivere una vacanza rilassante e divertente.

 

Categorie
Blog

5 cose da fare a Corfù

Le vacanze a Corfù – bellissima isola greca nota per il suo mare cristallino e per la sua natura incontaminata e selvaggia – da molti anni sono molto ambite dal turismo giovanile, grazie alla vivace vita notturna e alle bellissime spiagge.

Per arricchire di ulteriori spunti e guidare al meglio le tue vacanze nell’isola, nota anche come il Paradiso dello Ionio, ti segnaliamo le 5 cose da fare a Corfù per un’estate indimenticabile che lascerà il segno!

Ogni giorno, una spiaggia

Hai scelto Corfù per il mare cristallino e le bellissime spiagge? Mai scelta fu più azzeccata. Il consiglio è quello di noleggiare uno scooter, saltare a bordo e scegliere ogni giorno una spiaggia diversa, c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Potrai trascorrere lunghe ore al sole nel relax più assoluto oppure optare per un pomeriggio tutta adrenalina a bordo dei giochi d’acqua presenti in molti stabilimenti. Da non perdere anche un’intera giornata in barca per godere al meglio dei punti mare più belli dell’isola e per approfittare anche delle incantevoli profondità marine…non te ne pentirai!

Tappa obbligata alla “Grotta”

Sempre restando in tema di spiagge, una delle più belle di Corfù è quella di Paleokastrista: un piccolo litorale di sabbia, bagnato da un mare straordinariamente turchese.

Poco prima della spiaggia di sabbia c’è il Beach Bar La Grotta, che ospita gli aperitivi più caratteristici dell’isola. Potrai ballare musica dance e bere drink ghiacciati in uno scenario davvero caratteristico: scoprirai cosa vuol dire unire bellezza e divertimento in una location che non dimenticherai facilmente. Attenzione però: il party non è in programma tutti i giorni, quindi se la si raggiunge solo per quello, meglio chiamare al volo e chiedere per informazioni!

Balli tradizionali& Cene tipiche

Vuoi ballare il sirtaki con danzatori in costume tradizionale e gustare dell’ottima carne allo spiedo, un’indimenticabile moussaka o delle fresche verdure con taztziki? Le feste e le sagre sono sicuramente da annoverare tra le cose da fare a Corfù: turisti e viaggiatori possono immergersi nelle note e nei colori della greek life, godendo dei sapori e dei profumi tipici di una cultura che si respira in ogni angolo dell’isola.. anche e soprattutto a tavola! Tyropitakia, Numbulo, Burduni sono solo alcuni dei nomi che troverai nei menù. I piatti da gustare sono davvero tanti e capaci di soddisfare ogni palato! Al termine delle cene, solitamente, un gruppo di danzatori dà vita ad uno spettacolo con cerchi infuocati mentre balle il sirtaki: lo show non finisce mai!

Un piacevole giro in centro

L’ideale per iniziare la serata in divertimento è un giro nel centro città, dove poter fare “zapping” tra i molti bar e locali che si trovano lì. È qui che potrai apprezzare un’altra caratteristica dell’isola: al prezzo giusto, infatti, a Corfù potrai cenare, bere una birra o un drink e prepararti al meglio a vivere una grande serata in locali molto eleganti e perfettamente inseriti nell’architettura del posto, derivanti da un’antica usanza popolare. Nei pressi di piazza Liston, infatti, c’era il cosiddetto Libro d’Oro, un vero e proprio libro su cui erano riportati i nomi di chi poteva accedere ad una particolare parte della piazza: ambasciatori e politici avevano così il permesso di entrare nella prima versione dei “privé”!

Tante discoteche per far mattino…

Anche se la movida notturna non è paragonabile ad altre mete estive, a Corfù non correrai il rischio di annoiarti grazie alla variegata offerta in cocktail bar e discobar che, seppur non grandissimi, ospitano dj che accontentano ogni gusto musicale: potrai ballare fino alle prime ore del mattine scegliendo locali come lo Studio54 in zona porto, il Montecristo di Ipsos ed il beach club Edem di Dassia, il locale con i cocktail più buoni dell’Isola! Nella Top5 non può mancare una “notte da leoni” interamente dedicata al…come dire, divertimento ad Ipsos fatto di cicchetti in ogni bar del lungomare (e ne sono davvero tanti)!

Come vedi, le cose da fare a Corfù per i giovani durante le vacanze d’estate, non mancano di certo. Non ti resta che organizzarti al meglio, prenotare e partire! Possibilmente con viaggiuniversitari.it iniziando ad organizzare la tua vacanza a Corfù, cliccando qui 🙂

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Come arrivare a Corfù

Arrivare a Corfù: meta per le vacanze sempre più gettonata

Corfù si trova a largo della costa Occidentale della Grecia. Grazie al suo clima mediterraneo, il mare cristallino e la vegetazione presente in ogni angolo dell’isola è diventata una meta sempre più scelta dai turisti. Tra le attrazioni principali c’è da citare anche il centro storico di Corfù Town, da molti anni patrimonio mondiale dell’Unesco: qui si potrà passeggiare su stradine acciottolate con scalinate e passaggi a volta, tra edifici, palazzi e fortezze dell’epoca del dominio veneziano che si fondano in vicoli e piazzette appartate.

Questa meravigliosa isola dello Ionio è raggiungibile in Nave o in Aereo dall’Italia.

Nota bene: siamo in attesa – come tutti – di conoscere i protocolli definitivi che ci indicheranno come viaggiare nel 2021. Ormai è ben più che un’indiscrezione quella relativa al “Green Pass” un certificato gratuito che consentirà di attraversare le frontiere attestando l’avvenuto tampone negativo 48h prima della partenza, l’avvenuta vaccinazione o guarigione dal Covid-19.

Raggiungere Corfù in Aereo

La prima opzione è quella preferita dalla maggior parte dei turisti, in quanto l’offerta economica è abbastanza vantaggiosa, soprattutto se prenotata con il dovuto anticipo. L’aeroporto internazionale di Corfù Ioannis Kapodistrias si trova a due km da Corfù Town. Per tutto l’anno ci sono collegamenti nazionali con le città di Atene e Salonicco, mentre durante i mesi estivi aumentano le tratte internazionali.

Dall’Italia si arriva a Corfù anche attraverso i voli di linea solitamente sono le compagnie low cost ad inserirla nella loro programmazione, ma è bene provvedere all’acquisto con tanti mesi di anticipo altrimenti di low cost hanno solo lo slogan.

Generalmente il grosso dei turisti approda a destinazione attraverso i voli charter organizzati da diversi Tour Operator con partenza dai principali aeroporti italiani. Ciò che li rende particolarmente appetibili sono le politiche di pricing molto più stabili: l’acquisto risulta vantaggioso sia per chi prenota prima ma anche per gli indecisi dell’ultima ora!

Quest’anno la programmazione viaggiuniversitari.it prevede il viaggio diretto dall’aeroporto di Napoli, Roma, Milano alla volta di Corfù, ideale per la tua vacanza a Corfù! Con circa 30 minuti di trasferimento Bus potrai arrivare da lì ad Ipsos, la località dove solitamente si concentra la maggior parte degli alloggi per giovani sull’isola.

Raggiungere Corfù in Nave

A Corfù ci sono due porti, abbastanza vicini tra loro: il porto nuovo (Neo Limani), per i traghetti provenienti dall’Italia e il porto vecchio (Paleo Limani), più vicino a Corfù Town  utilizzato per escursioni o piccoli imbarcazioni.

Dall’Italia, l’isola è raggiungibile da Bari, Brindisi ed Ancona (nei mesi estivi) e da Venezia con Superfast, Minoan – Grimaldi Lines. Con il viaggio diretto da Bari o Brindisi ci si impiega circa 9 ore di viaggio, mentre da Ancona 14 ore e da Venezia 26 ore, insomma non il massimo per chi cerca una vacanza no stress. In molti casi c’è anche la possibilità di approdare prima a Patrasso o a Igoumenitsa, ma poi il viaggio – ovviamente – risulta più lungo perché si deve prendere il traghetto interno per attraccare a Corfù.

C’è chi preferisce optare per la soluzione del viaggio in nave in modo che possa imbarcare l’auto per visitare l’isola in ogni suo angolo – anche se il mezzo di spostamento preferito dai turisti resta lo scooter per i buoni prezzi praticati in loco.

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎

Categorie
Blog

Vita notturna a Corfù

Specchiata nelle acque del Mar Ionio, l’isola di Corfù è l’ideale per una vacanza a prezzi molto contenuti, con tanto mare, sole ed il giusto divertimento: non si corre di certo il rischio di annoiarsi, anche se – patti chiari amicizia lunga – la movida non è paragonabile al modello “totally disco” di Pag o Gallipoli!

Per iniziare al meglio la serata durante la propria vacanza d’estate a Corfù, un’ottima cena in uno dei ristoranti della città è quello che ci vuole per gustare i piatti locali e poter proseguire con una passeggiata nella caratteristica Piazza Liston o alla Spianada.

È qui che brulicano bar e pub, unici nel loro genere e molto frequentati da chi sceglie di bere un fresco drink o di sorseggiare una birra prima di immergersi nella movida notturna. I corfioti vivono la città vecchia anche d’inverno: se ti invitano a prendere un caffè puoi restare loro simpatico ostaggio anche per ore!

Una curiosità: nei pressi di piazza Liston c’era il Libro d’Oro, un vero e proprio libro su cui erano riportati i nomi di chi poteva accedere ad una particolare parte della piazza: ambasciatori e politici avevano così il permesso di entrare nella prima versione dei “privée”!

Bar e locali dove bere qualcosa

Per divertirsi fino alle prime luci del mattino occorre spostarsi dal centro di Corfù, dove ci sono diversi beach club. La capitale e il centro della vita notturna è, infatti, Ipsos: lungo il suggestivo lungomare, sono disseminati bar e locali dove è possibile trascorrere una piacevole serata e scambiare quattro chiacchiere con turisti da tutta Europa, anche se discoteche e discobar sono presenti anche nelle vicinissime località di Corfù Town/Porto e di Dassia.

  • Olea
    A due passi dalla spiaggia, questo cocktail bar riscalda la notte con serate a tema, buona musica ed invitanti drink, che attirano anche molti ragazzi greci.
  • Mojtos
    È un discobar molto frequentato e tutte le sere propone party tematici. L’ingresso è sempre gratuito, anche se alcune volte la consumazione è obbligatoria: prima di entrare, chiedere informazioni sulla serata, metterà al riparo da spiacevoli sorprese.
  • Angelo’s Bar
    Nel villaggio Kassiopi, più a nord dell’isola, questo bar è molto popolare tra i residenti per la cordialità del servizio offerto, ed è l’ideale per rilassarsi con amici ed ascoltare singolari collection musicali.
  • Amaze
    È una terrazza sul mare molto bella, che si trova a Corfù Town nelle vicinanze del castello, ed offre una scelta musicale tra le più variegate dell’isola.

Discoteche

Tra le proposte del divertimento notturno, naturalmente, non possono mancare le discoteche di Corfù.

  • 54 Dreamy Nights
    È la discoteca più elegante e grande dell’isola, situata a due passi dal porto di Corfù, con una proposta di musica internazionale nella prima parte della serata che termina quasi sempre con musica greca. Pensa alla piacevole possibilità di una ballare il sirtaki in compagnia di ragazzi (e ragazze!) corfioti.
  • La Boom
    Questo disco club che si trova sempre nel porto, è molto apprezzato specialmente quando, proponendo musica internazionale, ospita spesso feste private per le agenzie di italiani.
  • Montecristo
    Non è ancora accertato se sia nato prima il lungomare di Ipsos o la discoteca Montecristo, la più frequentata dai giovani italiani: anche lo staff di promoter e molti dj che suonano durante i party sono nostri connazionali. La festa più attesa durante la settimana è certamente lo schiuma party. Per questa ragione, durante la propria vacanza a Corfù è d’obbligo inserire nel proprio programma di viaggio almeno una serata al Montecristo.
  • Edem Beach Club
    A Dassia, l’Edem Beach Club è una spiaggia che, al calar del sole, si trasforma in un raffinato club che spesso ospita anche dj set di buon livello.
    E se le discoteche di Corfù non sono famose per gli ottimi cocktail, qui si può affermare – senza timore di smentita – che sono davvero buoni! Provare per credere!
  • Pazuzu
    Ecco la location che vi consigliamo per gli After Beach: il Beach Bar Pazuzu si affaccia sulla grande spiaggia di sabbia di Glyfada, ed è conosciuto in tutta l’isola per i suoi shower party.
  • La Grotta
    Questo beach bar di Paleokastritsa spesso al tramonto organizza aperitivi in uno scenario davvero caratteristico: musica da discoteca in una grotta naturale sorta in una baia stupenda. Ad onor del vero aggiungiamo che i party non ci sono tutti i giorni e per questo motivo ti invitiamo a telefonare prima di saltare in sella al tuo motorino.

E se cercate ulteriori idee su come divertirsi di notte a Corfù, non dimenticate le molte feste di paese e sagre locali che vivacizzano le serate con balli locali ed ottimi piatti della cucina greca; feste che, assieme ai molti bar e discoteche, fanno di Corfù una delle destinazioni del Mediterraneo più scelte per i viaggi dei giovani.

 

 

Entra a far parte della community viaggiuniversitari.it!

Conosci tante ragazze e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia 😎